Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Confronto su temi del diritto del lavoro con il Prof. Arturo Maresca

  • La gestione dei fenomeni di scarso rendimento
    e il licenziamento individuale
    Milano, 20 febbraio 2018
  • La gestione della malattia e della inidoneità:
    accertamento e strumenti di contrasto
    Milano, 16 marzo 2018
  • Le modifiche organizzative, il mutamento di mansioni
    e il licenziamento per GMO
    Milano, 17 aprile 2018
  • Risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro,
    transazioni e patti modificativi
    Milano, 11 maggio 2018

Milano, 20 febbraio 2018
Milano, 16 marzo 2018
Milano, 17 aprile 2018
Milano, 11 maggio 2018

Grand Hotel et de Milan

Via Manzoni, 29

Contenuti dell’evento

Il progetto formativo è strutturato su quattro incontri monografici nel corso dei quali saranno analizzati, con un approccio operativo e orientato all’analisi di casi pratici, alcuni tra i temi più attuali e rilevanti in ambito giuslavoristico.

L’analisi dei temi selezionati è affidata al Prof. Arturo Maresca, Ordinario di Diritto del Lavoro presso Sapienza Università di Roma.

La gestione dell’attività d’aula e lo sviluppo delle relative dinamiche è affidata al Prof. Domenico Mezzacapo, Associato di Diritto del Lavoro presso la stessa Università.

Entrambi i docenti saranno presenti per tutta la durata dei workshop (9.30 – 13.30), rispondendo alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati scrivendo un messaggio all’indirizzo asorba@paradigma.it.

I vantaggi del progetto formativo

•    la possibilità di confrontarsi direttamente con uno dei più noti giuslavoristi italiani su alcuni dei temi di maggior interesse per le direzioni del personale,

•    la qualità e l’approfondimento dell’offerta formativa Paradigma in una soluzione agile, strutturata su quattro giornate monografiche, distanziate nel tempo,

•    la possibilità di seguire il ciclo di eventi anche in diretta streaming,

•    una soluzione che consente la massima flessibilità nella sua fruizione: è infatti possibile iscriversi all’intero ciclo di incontri, ad alcuni di essi o anche a una singola giornata,

•    una soluzione che permette, scegliendo di partecipare a più giornate, di coinvolgere risorse provenienti da diverse aree della stessa azienda, in base alle specifiche esigenze di approfondimento delle singole professionalità,

•    una proposta, aderendo a più giornate, di grande interesse economico.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Direttori del Personale, ai Responsabili della Gestione e dello Sviluppo del Personale, ai Responsabili delle Relazioni Sindacali, ai Responsabili della Gestione del Contenzioso, Avvocati, Consulenti del Lavoro e consulenti in materia lavoristica e previdenziale.

Milano, martedì 20 febbraio 2018
ore 9.30 – ore 13.30

LA GESTIONE DEI FENOMENI DI SCARSO RENDIMENTO
E IL LICENZIAMENTO INDIVIDUALE

L’inadempimento degli obblighi contrattuali che giustifica il licenziamento
La giusta causa di licenziamento
Il giustificato motivo soggettivo
Casistica giurisprudenziale

Lo scarso rendimento
L’inquadramento dello scarso rendimento tra giustificato motivo soggettivo e giustificato motivo oggettivo
La misurazione dello carso rendimento
Modelli operativi e casistica giurisprudenziale

Tecniche di redazione delle lettere di contestazione e di licenziamento per inadempimento e riflessi sul regime sanzionatorio
L’importanza del “fatto contestato” ai fini della reintegrazione
Tecniche di redazione della contestazione
Tecniche di redazione della lettera di licenziamento

Contenuti

Il modulo si propone di inquadrare giuridicamente il fenomeno dello carso rendimento e di fornire indicazioni per la corretta gestione del licenziamento del personale inadempiente.

Verranno analizzati, in primo luogo, le nozioni di giusta causa e di giustificato motivo soggettivo di licenziamento, dando conto della più significativa casistica giurisprudenziale ed evidenziando le situazioni che, più comunemente, possono giustificare il licenziamento con o senza preavviso.

Chiarite le nozioni di giusta causa e di giustificato motivo, si procederà ad inquadrare il fenomeno dello scarso rendimento nell’ambito di tali nozioni, alla luce della più recente giurisprudenza della Corte di Cassazione. Verranno forniti, inoltre, modelli operativi per la misurazione dello scarso rendimento.

Infine, a completamento del modulo formativo, si illustreranno le più corrette tecniche di redazione delle lettere di contestazione e di licenziamento, al fine di limitare i rischi che, in sede di impugnazione del licenziamento, possono configurarsi in relazione all’ipotesi di reintegrazione per insussistenza del fatto materiale contestato.

Milano, venerdì 16 marzo 2018
ore 9.30 – ore 13.30

LA GESTIONE DELLA MALATTIA E DELLA INIDONEITÀ:
ACCERTAMENTO E STRUMENTI DI CONTRASTO

L’accertamento della malattia e della inidoneità
Le modalità di accertamento della malattia
Le modalità di accertamento dell’inidoneità
Modelli operativi

Il periodo di comporto
La corretta gestione del periodo di comporto
Le modalità di computo ai fini del superamento del periodo di comporto
Modelli operativi e casistica giurisprudenziale

Gli strumenti di contrasto
I certificati falsi e i certificati falsamente attestanti lo stato di malattia
Il ricorso ad investigatori privati
Il regime di utilizzabilità in giudizio delle prove raccolte
Modelli operativi

Contenuti

Il modulo si propone di fornire gli indispensabili strumenti per la corretta gestione delle assenze per malattia e delle ipotesi di sopravvenuta inidoneità professionale, sia sotto il profilo degli strumenti di accertamento, sia con riferimento alle possibili azioni di contrasto di eventuali comportamenti fraudolenti.

Alle modalità di accertamento è dedicata la prima parte del modulo, che non mancherà di proporre modelli operativi per il corretto esercizio del potere di controllo.

Nella seconda parte del modulo ci si soffermerà sulle più comuni problematiche in materia di periodo di comporto, per evitare che eventuali inesattezze delle modalità di computo possano comportare l’illegittimità del licenziamento, alla luce della più recente casistica giurisprudenziale.

Infine, a completamento del modulo formativo, si illustreranno gli strumenti di contrasto ai fenomeni fraudolenti messi a disposizione dell’ordinamento e si evidenzieranno gli accorgimenti da adottare per la piena utilizzabilità in giudizio delle eventuali prove raccolte.

Milano, martedì 17 aprile 2018
ore 9.30 – ore 13.30

LE MODIFICHE ORGANIZZATIVE, IL MUTAMENTO DI MANSIONI
E IL LICENZIAMENTO PER GMO

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo “organizzativo”
Il rilievo delle modifiche organizzative
I limiti di sindacabilità delle scelte imprenditoriali
Tecniche di redazione delle lettere di licenziamento

Il mutamento di mansioni: l’art. 2103 c.c. novellato dal Jobs Act
La nuova mobilità orizzontale
L’adibizione a mansione superiori
L’adibizione a mansioni inferiori e i patti di demansionamento
La prima giurisprudenza applicativa della nuova disposizione

Il punto sull’obbligo di repechage dopo la novella dell’art. 2103 c.c.
L’estensione “spaziale” del repechage
Il contenuto dell’obbligo di repechage
L’onere della prova
Modelli operativi

Contenuti

Il modulo affronta alcune delle tematiche di maggiori attualità legate alla c.d. flessibilità organizzativa, analizzando in modo sistematico e coordinato la nuova disciplina del mutamento di mansioni e i più recenti orientamenti giurisprudenziali in materia di licenziamento per giustificato motivo oggettivo.

Verrà analizzata, in primo luogo, la nozione di giustificato motivo oggettivo, dando conto della più recente casistica giurisprudenziale che assegna autonoma rilevanza al motivo organizzativo.

Si procederà, quindi, ad inquadrare il mutamento di mansioni, mettendo in evidenza la nuova disciplina del Jobs Act in tema di mobilità orizzontale e verticale, con particolare riferimento alle nuove ipotesi di adibizione a mansioni inferiori.

Infine, a completamento del modulo formativo, si farà il punto su tutte le questioni che le nuove normative sollevano in relazione al classico tema del repechage, il cui adempimento assume oggi nuove sfaccettature di cui è indispensabile tener conto per evitare il rischio di licenziamenti illegittimi.

 

Milano, venerdì 11 maggio 2018
ore 9.30 – ore 13.30

RISOLUZIONI CONSENSUALI DEL RAPPORTO DI LAVORO,
TRANSAZIONI E PATTI MODIFICATIVI

La risoluzione consensuale
La corretta gestione della risoluzione consensuale
La gestione della procedura
Tecniche di redazione degli accordi risolutivi

I patti modificativi
Limiti legali e contrattuali dei patti modificativi
L’oggetto dei patti modificativi tra norme inderogabili e autonomia privata
Forme e contenuti dei patti consentiti
Modelli operativi

Le transazioni
La disciplina delle transazioni ex art. 2113 c.c.
Transazioni valide e transazioni invalide
La corretta delimitazione dell’oggetto delle transazioni
Le transazioni in sede “protetta”
Modelli operativi

Contenuti

Il modulo illustra le potenzialità del ricorso a forme concordate di estinzione del rapporto di lavoro e a strumenti di conciliazione al fine di evitare i rischi di contenzioso, senza tralasciare il tema, sempre più attuale, dei patti modificativi in costanza di rapporto.

Nella prima parte verrà illustrata la corretta gestione delle procedure di risoluzione consensuale, illustrando le più corrette tecniche di redazione di tali atti.

Nella seconda parte si metteranno in evidenza le potenzialità, anche ai fini gestionali, dei patti modificativi, approfondendone i contenuti al fine di non incorrere in forme di invalidità per contrasto con norme imperative o clausole di contratto collettivo.

Infine, a completamento del modulo formativo, si esaminerà la disciplina transazioni, indicando i vantaggi connessi al ricorso alle c.d. sedi protette e le modalità per la corretta gestione delle procedure, sempre al fine di evitare l’eventuale invalidità degli atti stipulati.

Relatore

Prof. Avv. Arturo Maresca

Professore Ordinario di Diritto del Lavoro dal 1987. Dal 2008 è titolare della cattedra di Diritto del Lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza di Sapienza Università di Roma.

Socio fondatore dello Studio Legale Maresca, Morrico, Boccia e Associati, esercita la professione di Avvocato dal 1977.

È autore di numerose pubblicazioni, nonché di saggi e monografie in materia di diritto sindacale e del lavoro.

Tutor d’aula

Prof. Avv. Domenico Mezzacapo

Professore Associato di Diritto del Lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza di Sapienza Università di Roma, è titolare degli insegnamenti di Diritto del Lavoro presso il CDL in Diritto e Amministrazione Pubblica e di Diritto del Lavoro Europeo presso il CDL in Giurisprudenza.

E’ Presidente della Commissione di Certificazione di Sapienza Università di Roma e componente della Commissione lavoro dell’Ordine degli Avvocati di Roma.

E’ autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto sindacale e del lavoro.

Quota di partecipazione in aula

La quota di partecipazione in aula include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alla colazione di lavoro e al coffee breaks, la possibilità di presentare direttamente ai relatori domande e quesiti di specifico interesse.

Quota di partecipazione in videoconferenza

La quota di partecipazione in videoconferenza include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di presentare ai relatori domande e quesiti di specifico interesse a mezzo chat.

In caso di videoconferenza di gruppo (che abilita un collegamento adeguato alla proiezione dell’evento in aule predisposte per una fruizione multipla) è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’evento formativo attraverso il proprio personal computer o il proprio tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma tecnologica utilizzata da Paradigma non necessita infatti di requisiti tecnici particolari e non richiede di installare alcun software.

Alcuni giorni prima dell’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno del convegno basterà selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante la lezione, oltre a vedere e sentire il docente sarà possibile visionare simultaneamente le slides di supporto appositamente predisposte.

Oltre che ascoltare il relatore e seguire la presentazione, ogni utente collegato potrà inoltre porre domande e quesiti su tematiche di specifico interesse a mezzo chat, alle quali il relatore risponderà al termine della relazione.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via mail all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e in ogni caso prima dell’effettuazione dell’intervento formativo tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma SpA – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco Popolare Società Cooperativa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Verrà spedita fattura quietanzata intestata secondo le indicazioni fornite.

Formazione finanziata

La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza e crediti formativi

Al termine dell’intervento formativo sarà rilasciato ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori l’attestato di partecipazione nominativo. Il rilascio dei relativi crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato.

Si precisa che la partecipazione in videoconferenza non permette il riconoscimento dei crediti formativi professionali

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E’ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma SpA, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma SpA. Paradigma SpA si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione dei programmi e sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni o necessità è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo di posta elettronica info@paradigma.it.

Quota aula

€ 800 + Iva una giornata
€ 1.500 + Iva due giornate
€ 2.100 + Iva tre giornate
€ 2.600 + Iva quattro giornate

Quota videoconferenza

€ 800 + Iva una giornata
€ 1.500 + Iva due giornate
€ 2.100 + Iva tre giornate
€ 2.600 + Iva quattro giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 30 gennaio 2018 si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Crediti formativi
E’ stata presentata richiesta di accreditamento all’Ordine degli Avvocati di Milano. L’accreditamento non è previsto per la partecipazione in videoconferenza.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa che non abbia compiuto il 35° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 35

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma SpA, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma SpA sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma SpA, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma SpA per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma SpA. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma SpA con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod.3.4 rev. 3 del 30/11/2018