Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Annual 2021 Tax Director

  • Profili organizzativi, attività e criticità connesse alla gestione della variabile fiscale
    Martedì 26 ottobre 2021
  • Gestione del rischio fiscale e implementazione del Tax Control Framework
    Mercoledì 27 ottobre 2021

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Milano, 26 e 27 ottobre 2021

Grand Hotel et de Milan

Via Manzoni, 29

Contenuti dell’evento

Per l’ottavo anno consecutivo Paradigma organizzerà a Milano l’evento dedicato all’analisi del ruolo, delle funzioni e delle responsabilità del Tax Director.

Nel corso delle due giornate saranno approfondite le principali tematiche connesse all’attività del Tax Director e della funzione fiscale, alla luce del mutato quadro normativo e regolamentare e della più diffusa prassi operativa.

La prima giornata sarà dedicata all’analisi dei profili organizzativi della funzione fiscale (definizione del modello organizzativo e rapporti con le altre funzioni), si approfondiranno le principali criticità nella gestione della variabile fiscale nazionale e internazionale e le modalità di gestione delle verifiche fiscali e del contenzioso. La seconda giornata sarà completamente dedicata alla gestione del rischio fiscale e alla implementazione del Tax Control Framework.

I docenti coinvolti rappresentano i Tax Director dei principali gruppi italiani.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto a tutti i Responsabili del Servizio Fiscale e ai loro collaboratori, nonché ai professionisti esterni alle società che prestano consulenza sulla materia.

Obiettivi dell’evento

L’incontro si propone di fornire ai partecipanti indicazioni operative per organizzare al meglio la propria attività professionale attraverso l’analisi delle criticità in un confronto con i maggiori esperti della materia e con esponenti dei principali gruppi italiani.

Prima giornata
Milano, martedì 26 ottobre 2021

PROFILI ORGANIZZATIVI, ATTIVITÀ E CRITICITÀ
CONNESSE ALLA GESTIONE DELLA VARIABILE FISCALE

La collocazione nell’organigramma aziendale, la definizione del modello di struttura organizzativa e i rapporti con gli organi apicali
La collocazione del Tax Director nell’organigramma aziendale, tra riporti gerarchici e funzionali
La definizione del modello di struttura organizzativa e i rapporti con gli organi apicali
La gestione del Tax Team: la comunicazione interna ed esterna al team, la definizione di processi e procedure, ruoli e responsabilità; inclusione e diversità, cosa è cambiato nel post-pandemia e la gestione del lavoro in forma ibrida
Il rischio connesso alla normale gestione della fiscalità, la condivisione delle decisioni strategiche con gli organi apicali
La gestione dei rapporti con i consulenti esterni
Dott.sa Pamela Palazzi
Sky Italia

L’impatto delle politiche di sviluppo sostenibile sulla fiscalità d’impresa
L’impegno sui fattori ESG
Le dichiarazioni di carattere non finanziaria (DFN)
Le implicazioni fiscali
Gli impatti sul Tax Control Framework
La tax responsibility
La gestione del rischio fiscale (GRI standard 207)
Recovery plan ed economia sostenibile
Dott. Giuseppe Nicosia
Snam

Gli ambiti di intervento del Tax Director nella gestione della fiscalità ordinaria per soggetti OIC-adopter e soggetti IAS-adopter
Il passaggio dall’utile di bilancio al reddito imponibile
Esempi di possibili criticità nell’applicazione del principio di derivazione rafforzata:
• i fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio (e.g., i costi per fatture da ricevere e contenziosi eventuali definiti ad inizio anno)
• la rilevanza del “badwill” o dell’“utile di buon affare” in caso di acquisto di azienda e
• i derivati di negoziazione e di copertura
I principi contabili OIC e IAS/IFRS e i possibili effetti sulla fiscalità d’impresa: il caso della gestione degli interessi passivi
L’Irap, il relativo supporto contabile nella definizione del valore della produzione e tematiche “parallele”, quali la gestione del c.d. “Abbuono IRAP” nell’ambito del “Temporary Framework” sugli aiuti di Stato
Il controllo e la gestione dei crediti d’imposta e delle compensazioni
Preparazione, controllo o mero supporto nella redazione della dichiarazione dei
sostituti d’imposta e dell’Iva
Dott. Ivan Guerci
Intesa Sanpaolo
Dott. Alberto Trabucchi
SCGT – Studio di Consulenza Giuridico-Tributaria

Gli ambiti di intervento del Tax Director nella pianificazione fiscale interna e internazionale alla luce dell’evoluzione normativa
Il futuro della pianificazione fiscale interna e internazionale tra riduzione del carico fiscale e riduzione dei rischi
La fiscalità nelle operazioni di sviluppo del business: scelta della collocazione geografica dell’insediamento, valutazione di tax planning
DAC6 e ruolo del Tax Director
Operazioni straordinarie e abuso del diritto
Stabile organizzazione, holding, società operative e conduit
Prof. Avv. Guglielmo Maisto
Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza
Maisto e Associati

La predisposizione e la gestione della transfer pricing policy
L’organizzazione di un “team working” per l’analisi dei dati di riferimento e il coinvolgimento delle altre funzioni aziendali
La definizione della strategia aziendale sui prezzi: management fee, cost sharing, monitoraggio della profittabilità
La predisposizione della Documentazione nazionale
La contrattualizzazione dei rapporti commerciali nell’ambito di un gruppo d’imprese a supporto della TPP
Dott. Piero Bonarelli
Studio Tributario e Societario Deloitte

La gestione delle verifiche fiscali e del contenzioso tributario
I rapporti con l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza nelle fasi di verifica, pre-contenzioso e contenzioso: ruoli e procedure interne
L’attivazione delle altre funzioni aziendali nel processo di trasmissione di dati e documenti e la necessaria determinazione delle priorità rispetto all’attività ordinaria
La scelta e il ruolo del consulente esterno fino alla chiusura del procedimento
Le valutazioni di opportunità e convenienza per chiudere la vicenda: ravvedimento, accertamento con adesione, ricorso, conciliazione giudiziale
Prof. Avv. Giuseppe Zizzo
LIUC – Carlo Cattaneo
Zizzo e Associati

 

Seconda giornata
Milano, mercoledì 27 ottobre 2021

GESTIONE DEL RISCHIO FISCALE E IMPLEMENTAZIONE
DEL TAX CONTROL FRAMEWORK

La gestione della tax compliance e i rapporti con l’Agenzia delle Entrate
Le forme dell’interlocuzione:
– gli interpelli
– gli accordi preventivi
– il patent box
– le procedure amichevoli
Dott. Dario Gentile
Agenzia delle Entrate
Dott. Paolo Besio
Grant Thornton

Il presidio del rischio fiscale e l’evoluzione del rapporto con l’Agenzia delle Entrate nella Cooperative Compliance
Il presidio del rischio fiscale e l’implementazione di processi e controlli formalizzati a supporto della tax compliance
La definizione di processi, procedure, ruoli e responsabilità nel Tax Control Framework
Il coordinamento tra TCF e D. Lgs n. 231/2001
La Cooperative Compliance e il nuovo vocabolario nei rapporti con l’Agenzia delle Entrate:
– Rischio “adempimento” vs rischio “interpretativo”
– Delta tax e soglia di materialità
– Comunicazioni preventive: “qualificate” e “non qualificate”
– Le “posizioni sospese” e le “posizioni rinviate”
– Le sanzioni nell’ambito della Cooperative Compliance
Dott. Claudio Baroni
Gruppo Nestlè Italia

L’evoluzione del Tax Control Framework nella Cooperative Compliance e benchmark con altri regimi di horizontal monitoring
I requisiti del Tax Control Framework richiesti dall’Agenzia delle entrate per l’accesso alla Cooperative Compliance
I regimi di horizontal monitoring: Cooperative Compliance e benchmark internazionali
L’evoluzione del TCF alla luce delle novità normative nazionali: reati tributari 231, pianificazione fiscale aggressiva (DAC6) e altre misure
Le nuove esigenze di gestione e mitigazione del rischio fiscale: tax sustainability & tax transparency, Uncertain Tax Positions, mandatory disclosure
Dott.sa Elena Barbiani
Studio Tributario e Societario Deloitte

Le fasi di disegno e setup del Tax Control Framework
Control Environment: la definizione della strategia fiscale per esprimere il tone at the top nella gestione della fiscalità
Risk Assessment & Control Activities: la granularità della mappatura dei rischi fiscali e della rilevazione dei presidi, per garantirne il controllo
Tax Governance: il Tax Compliance Model per declinare ruoli e responsabilità dei soggetti coinvolti nella gestione della variabile fiscale, anche nella dimensione interpretativa
Monitoring: il processo di assurance del TCF, nel più ampio contesto del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi aziendali
Dott. Marco Lio
PwC TLS Avvocati e Commercialisti

L’innovazione digitale e progettuale a supporto dell’attività del Tax Director e dei processi di gestione del rischio fiscale
Strumenti digitali e processi per l’automazione e per la gestione del rischio fiscale (Tax Compliance Solutions, Digital Tax Provisioning and Reporting, Tax Analytics, Robotic Process Tax Automation, etc.)
Cognitive technologies, Internet of Things, Blockchain: i possibili futuri utilizzi nella fiscalità d’impresa
La gestione del progetto nei processi di innovazione e digitalizzazione: l’esempio della DAC6
Come cambiano i rapporti con l’Amministrazione finanziaria (SAF-T e le verifiche fiscali del domani, fatturazione elettronica e Real Time Tax Reporting, etc.)
Dott. Stefano Mazzotti
Studio Tributario e Societario Deloitte
Dott. Claudio Corcoglioniti
Studio Tributario e Societario Deloitte

La valutazione da parte del giudice del Modello 231 e del Tax Control Framework: riflessioni sulle esimenti da sanzioni amministrative e penali
La sindacabilità da parte del giudice dei sistemi di misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale adottati in azienda
Riflessioni sulla rilevanza del Tax Control Framework nei rapporti con l’Amministrazione finanziaria e nel contenzioso (penal)tributario
Prospettiva di esimente delle misure di gestione del rischio fiscale per non applicare le sanzioni amministrative e penali
Profili interpretativi della giurisprudenza sull’idoneità dei presidi di controllo previsti nel Modello 231: potenziali affinità con i reati tributari
Fattispecie ricorrenti e profili penal-tributari: soluzioni applicative e presidi di controllo
Correlazione e sinergie tra Tax Control Framework e architettura dei presidi, controllo e monitoraggio nel Modello 231
La responsabilità penale del Tax Director
Dott. Ciro Santoriello
Procura della Repubblica di Torino

Dott.ssa Elena Barbiani
Dottore Commercialista e Revisore Legale
Senior Manager – Tax Management Consulting
Studio Tributario e Societario Deloitte

Dott. Claudio Baroni
Tax Senior Manager
Gruppo Nestlè Italia

Dott. Paolo Besio
Tax Partner
Grant Thornton

Dott. Piero Bonarelli
Tax & Legal – Transfer Pricing
Studio Tributario e Societario Deloitte
Già Head of International Tax Unicredit

Dott. Claudio Corcoglioniti
Dottore Commercialista
Tax Director & Tax Innovation Champion
Studio Tributario e Societario Deloitte

Dott. Dario Gentile *
Agenzia delle Entrate

Dott. Ivan Guerci
Director
Head of Corporate Taxation
Intesa Sanpaolo

Dott. Marco Lio
Partner
Tax Risk Prevention
PwC TLS Avvocati e Commercialisti

Prof. Avv. Guglielmo Maisto
Associato di Diritto Tributario Internazionale Comparato
Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza
Maisto e Associati

Dott. Stefano Mazzotti
Dottore Commercialista e Revisore Legale
Tax Equity Partner e Chief Technology Officer
Studio Tributario e Societario Deloitte

Dott. Giuseppe Nicosia
Head of Tax
Snam

Dott.sa Pamela Palazzi
Head of Tax
Sky Italia

Cons. Ciro Santoriello
Sostituto Procuratore
Procura della Repubblica di Torino

Dott. Alberto Trabucchi
Equity Partner
SCGT – Studio di Consulenza Giuridico-Tributaria

Prof. Avv. Giuseppe Zizzo
Ordinario di Diritto Tributario
LIUC – Carlo Cattaneo
Zizzo e Associati

 

Modera i lavori
Dott. Fabio Ghiselli
Tax & Lab Advisor
Già Group Tax Director

 

* La relazione è presentata a titolo personale e non impegna la posizione dell’Amministrazione di appartenenza. In attesa di autorizzazione.

Quota di partecipazione in aula

La quota di partecipazione in aula include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee breaks, la possibilità di sottoporre direttamente ai relatori quesiti di specifico interesse. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

Quota di partecipazione in videoconferenza

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a info@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei posti in aula e dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14 V 05034 01017 000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza e crediti formativi

L’attestato di partecipazione nominativo sarà rilasciato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori.

Il rilascio dei crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato. La partecipazione in videoconferenza non permette il riconoscimento dei crediti formativi professionali.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso (o il mancato collegamento alla videoconferenza), la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 5 ottobre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

Inizio
26 Ottobre ore 9:30
Fine
27 Ottobre ore 18:00
ORARIO
09,30 - 13.30 14.30 - 18.00

Sede

Milano, 26 e 27 ottobre 2021
Grand Hotel et de Milan
Via Manzoni, 29

INFO

Veronica Spiez
Telefono
011538686
Email
vspiez@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi