Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Evento in Aula Virtuale – Smart working

La nuova modalità prevalente di lavoro

  • Quadro normativo
  • Salute e sicurezza
  • Profili organizzativi
  • Valutazione della performance
  • Policies a confronto

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

16 giugno 2020

Contenuti dell’evento

L’evento in aula virtuale sul lavoro smart mira ad approfondirne tutti gli aspetti e le implicazioni concrete, giuridiche, organizzative e di ritorno positivo per imprese e lavoratori che vi fanno ricorso.

Da circa due mesi gli schemi consolidati nell’ambito dell’organizzazione del lavoro sono stati totalmente sconvolti dall’irrompere della crisi pandemica. In modo e misura nella maggior parte dei casi non preventivati né preventivabili, le strutture d’impresa e anche il mondo delle pubbliche amministrazioni si sono trovati a dover fronteggiare la necessità di far svolgere in sicurezza le prestazioni lavorative dei propri dipendenti, ed ecco che il lavoro smart ha fatto prepotentemente irruzione sulla scena quale modalità più idonea allo scopo (nonché, in taluni casi, quale unica modalità disponibile per continuare a lavorare, visto il lockdown disposto per una considerevole gamma di attività produttive), naturalmente per tutte le mansioni a cui l’adempimento della prestazione lavorativa da remoto è suscettibile di essere applicata.

Il passaggio dello smart work da forma occasionale, o comunque circoscritta, a forma abituale di lavoro, anche sotto la spinta dei provvedimenti governativi dei mesi scorsi, che hanno di molto semplificato le relative modalità di attivazione, condurrà inevitabilmente molte organizzazioni, soprattutto se attive nel settore dei servizi, a valorizzare davvero una nuova impostazione del lavoro che è quella del lavorare per obiettivi, piuttosto che per vincoli orari.

Questa vera e propria rivoluzione del modo di lavorare porterà le aziende ad investire sulle persone, in termini di fiducia nelle stesse ma anche in termini formativi, poiché andranno potenziate una serie di competenze, soprattutto di ICT ma non solo, e in dotazioni tecnologhe, tanto hardware che software.

Oltre a tutte gli aspetti sopra descritti, il webinar approfondirà inoltre i temi delle policies aziendali in materia di smart working e della misurazione della produttività del lavoratore agile.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Direttori del Personale, ai Responsabili dell’Area Risorse Umane, ai Responsabili Salute e Sicurezza e del Benessere organizzativo e a tutte le figure aziendali che possano essere interessate dell’applicazione della disciplina sullo smart working, nonché agli avvocati giuslavoristi, ai consulenti del lavoro e agli esperti di organizzazione aziendale.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti un quadro quanto più possibile completo ed esauriente della cornice normativa, dei profili di organizzazione del lavoro e delle principali evidenze ricavabili dall’applicazione dello smart working.

Martedì 16 giugno 2020

Il lavoro svolto da remoto: quadro giuridico di riferimento ed evoluzione delle dinamiche attuative
Le nuove frontiere tecnologiche e l’emersione del fenomeno dello smart working
La disciplina del “lavoro agile” introdotta dalla L. n. 81/2017
Le differenze con il telelavoro
Il nuovo scenario applicativo aperto dai Decreti adottati per l’emergenza Corona-virus e dai Protocolli tra le parti sociali adottati in tale occasione
L’attivazione dello smart working in tempi ordinari
La situazione delineatasi con l’emergenza Corona-virus e le modalità semplificate di attivazione e di comunicazione degli accordi individuali
L’individuazione delle tipologie di prestazione lavorativa a cui è applicabile
Dilatazione dei tempi di lavoro nell’attività svolta da remoto e diritto alla disconnessione
Buoni pasto e lavoro in smart working
La gestione dei permessi
Smart working e esercizio dei diritti sindacali
Avv. Angelo Zambelli
Grimaldi Studio Legale

Lo svolgimento del lavoro da remoto e la tutela di salute e sicurezza
I profili di salute e sicurezza da considerare in relazione al lavoro smart
Il rischio infortuni
Le indicazioni della Circolare INAIL n. 48 del 2 novembre 2017
Altri rischi: il rischio di isolamento del lavoratore; il c.d. rischio di “burn-out”
Gli obblighi del datore di lavoro
Le istruzioni operative per la denuncia assicurativa
Avv. Annalisa Reale
Chiomenti

Le modalità di esercizio del potere datoriale di controllo nello smart working
Il controllo sugli strumenti di lavoro in uso al dipendente e sui mezzi tecnologici (art. 4 L. n. 300/1970)
I controlli su posta elettronica, internet, via GPS e con altre modalità: ammissibilità e limiti
I profili di privacy e controllo sui dipendenti in modalità di lavoro agile: la rilevanza dell’“aspettativa” del lavoratore ad essere monitorato (par. 3 delle Linee Guida EDPB sulla sorveglianza attraverso dispositivi video che rinvia, sul punto, al Parere n. 2/2017 del Gruppo di lavoro Articolo 29, adottato l’8 giugno 2017)
L’inderogabilità della “procedura codeterminativa” ai fini del rispetto delle condizioni di cui all’art. 4, L. n. 300/1970
Regolamento aziendale sul controllo dei lavoratori in regime di smart working
Avv. Enrico Barraco
Studio Legale Barraco

L’organizzazione, la valutazione e il monitoraggio del lavoro smart
Pensare lo smart work nella sua possibile strutturazione “a regime” in fase post Covid e la programmazione delle presenze in sede
La conciliazione lavoro-vita privata nelle organizzazioni che prevedono il lavoro smart e il benessere organizzativo
Le soft skills del lavoratore smart: eventuali carenze e interventi formativi integrativi (e “doveri” del datore di lavoro e del lavoratore rispetto a tale requisito)
La responsabilizzazione del dipendente e l’impostazione della prestazione lavorativa su risultati e obiettivi
Avv. Aldo Bottini
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Performance e retribuzione di risultato: il “link” tra smart working e welfare aziendale
Dott. Diego Paciello
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Cybersicurezza e protezione degli asset aziendali
Le misure di sicurezza, tecniche ed organizzative (informative, procedure, regole per lavorare da casa sicuri)
Cybersec: strumenti per un corretto smarworking
I rischi di breach di dati nel lavoro smart
Come far convergere misure aziendali di smart working e cyber verso l’obiettivo della tutela dei segreti aziendali (know how etc)
Processi NIS e cybersec
Avv. Nadia Martini
Rödl & Partner

Policies di smart working, tra modelli standard e soluzioni “tailor made”: esperienze a confronto
Avv. Livio Bossotto
Allen & Overy Studio Legale Associato

Avv. Enrico Barraco
Founding Partner
Studio Legale Barraco

Avv. Livio Bossotto
Responsabile
Dipartimento Labour & Privacy
Allen & Overy Studio Legale Associato

Avv. Aldo Bottini
Partner
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci
Presidente Nazionale
AGI – Avvocati Giuslavoristi Italiani

Avv. Nadia Martini
Head of Data Protection (Italy)
Certified Privacy Officer
Associate Partner
Rödl & Partner

Dott. Diego Paciello
Responsabile Area Fiscale, Welfare, Compensation and Benefits
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Avv. Annalisa Reale
Partner
Responsabile Dipartimento Diritto del Lavoro
Chiomenti

Avv. Angelo Zambelli
Co-Managing Partner
Grimaldi Studio Legale

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod.3.4 rev. 3 del 30/11/2018