Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Finanza sostenibile e obblighi di disclosure

  • L’integrazione dei fattori e dei rischi di sostenibilità nelle strategie di business e nella governance
  • Regolamento (UE) 2019/2088
  • Regolamento (UE) 2020/852
  • Regulatory Technical Standards
  • Richiamo di attenzione Consob
  • Prime riflessioni operative

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo mvcurbis@paradigma.it

Evento in videoconferenza

13 maggio 2021

Contenuti dell’evento

Un vento green pervade ormai ogni settore di attività a livello globale e l’attenzione alla sostenibilità è diventato il paradigma e il benchmark per ogni azienda.

Non si sottrae a questa tendenza il segmento dei prodotti finanziari.

Il 10 marzo 2021 è entrato in vigore il nuovo Regolamento SFDR (n. 2019/2088) relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari.

Il nuovo Regolamento stabilisce regole di trasparenza sia a livello di soggetto o attività (entity level), sia a livello di prodotto (product level).

Di conseguenza, i partecipanti ai mercati finanziari dovranno fornire agli investitori chiare informazioni in merito ai principi ESG integrati nelle proprie strategie di business.

I siti web, l’informativa precontrattuale, la documentazione di offerta e i report periodici andranno modificati e integrati alla luce delle nuove regole di trasparenza.

Anche le politiche di remunerazione del management dovranno essere parametrate agli obiettivi di sostenibilità.

Poiché l’attenzione degli investitori alla sostenibilità è estremamente elevata, è necessario che le politiche di sostenibilità siano ben definite e integrate nelle procedure organizzative e nelle policy decisionali sugli investimenti, anche per evitare che i vertici aziendali incorrano in rischi di responsabilità per la mancata adozione.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai responsabili dell’area finanza, ai responsabili del servizio legale e della compliance, ai responsabili del servizio commerciale e marketing, ai responsabili ESG/CRS nonché ai professionisti che operano nell’area finanza.

Obiettivi dell’evento

L’incontro si pone l’obiettivo di analizzare le criticità emerse in questi primi mesi di applicazione delle nuove regole.

In particolare, le maggiori difficoltà sono rappresentate dall’inquadramento dei prodotti finanziari all’interno delle categorie individuate dal SFDR e dall’interpretazione del principio del “non arrecare un danno significativo” agli obiettivi ESG.

Pertanto, con il contributo dei relatori, cercheremo di delineare in modo corretto i confini applicativi e gli effetti operativi delle nuove disposizioni.

Introduzione dei lavori
Il quadro normativo di riferimento
Il principio di interrelazione e interdipendenza tra le normative applicabili
Big bang o phases approach?
Avv. Luca Zitiello
Zitiello Associati Studio Legale

Integrazione dei fattori ESG nelle strategie di business
I “global legal standards” e l’adozione di nuovi criteri di sostenibilità
Le Direttive comunitarie e i nuovi Regolamenti europei (SFDR, Tassonomia)
L’attenzione degli investitori alla sostenibilità: il rischio di green washing e il misselling
Valutazioni connesse alla tipologia di business e conseguente definizione degli obiettivi strategici relativi alla prevenzione dei rischi di sostenibilità
L’esclusione di determinate scelte di investimento considerate “non sostenibili”
La revisione della normativa di settore (MiFID II, IDD, AIFMD, etc.)
Avv. Prof. Roberto Della Vecchia
Di Tanno e Associati

La “disclosure” sulla sostenibilità dei partecipanti ai mercati finanziari ad impatto ambientale e sociale
I light green products e i dark green products; gli intermediari a impatto sociale e ambientale (Sgr, Sicaf, Sicav, EuVECA)
La trasparenza delle caratteristiche ambientali o sociali nell’informativa precontrattuale alla luce degli artt. 8 e 9 del Regolamento SFDR
La trasparenza delle caratteristiche ambientali o sociali e degli investimenti sostenibili su siti web alla luce dell’art. 10 del Regolamento SFDR
Le raccomandazioni Consob e Banca d’Italia, la Circolare AIFI
I prodotti eco-sostenibili nel Regolamento Tassonomia e gli obiettivi ambientali
Gli investimenti sostenibili e il principio di “non arrecare un danno significativo”
Avv. Elena Pagnoni
Legália Studio

Politiche decisionali e gestione dei rischi di sostenibilità
Individuazione, misurazione e monitoraggio dei fattori ESG: metodologia più appropriata al business di riferimento
L’integrazione dei rischi di sostenibilità nelle procedure organizzative e nelle policy decisionali degli investimenti
La valutazione degli effetti negativi sui fattori di sostenibilità nelle politiche di dovuta diligenza
Responsabilità dei vertici e delle funzioni aziendali addette all’attuazione della strategia di sostenibilità e delle politiche aziendali ESG
Dott. Massimiliano Carnevali
Mediobanca

La “disclosure” sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari
L’obbligo di comunicazione all’investitore e le informative introdotte dalla SFDR
Trasparenza a livello di entity level e product level; comply or explain
Modalità di comunicazione delle informazioni: sito web, informativa precontrattuale, documentazione di offerta e report periodici
La coerenza delle politiche di remunerazione con l’integrazione dei rischi di sostenibilità
I modelli di compilazione delle informative individuati dalle Autorità Europee di Vigilanza nella proposta di RTS (Regulatory Technical Standards)
Gli indici obbligatori e addizionali per investimenti in società, in emittenti sovrani e immobiliari definiti dalla proposta di RTS
Criticità operative
Avv. Emanuele Marrocco
Di Tanno e Associati

L’attività di vigilanza da parte della Autorità nazionali competenti e i rischi di contenzioso per i partecipanti ai mercati finanziari
I poteri di vigilanza e di indagine previsti dalla normativa comunitaria e il ruolo delle Autorità nazionali
Le pratiche commerciali scorrette e la tutela del consumatore: il green washing e il misselling
L’Autorità Giudiziaria competente e il sistema sanzionatorio
Le possibili azioni risarcitorie da parte degli investitori nei confronti dei partecipanti al mercato finanziario
Le responsabilità del management e l’eventualità di un’azione sociale nei loro confronti
Avv. Renzo Ristuccia
Studio Legale Ristuccia Tufarelli & Partners

Dott. Massimiliano Carnevali
Chief Compliance Officer
Mediobanca

Avv. Prof. Roberto Della Vecchia
Partner Responsabile Area Legale
Di Tanno e Associati
Docente di Diritto del Mercato Finanziario e degli Intermediari
Università di Teramo

Avv. Emanuele Marrocco
Partner
Di Tanno e Associati

Avv. Elena Pagnoni
Partner
Legália Studio
Componente Collegio Sindacale
Mediobanca

Avv. Renzo Ristuccia
Partner & Founder
Studio Legale Ristuccia Tufarelli & Partners

Avv. Luca Zitiello
Managing Partner
Zitiello Associati Studio Legale

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a mvcurbis@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT14V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E’ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

13 Maggio

Orario

09.00 - 09.30 Accesso alla piattaforma 09.30 - 13.30 14.30 - 17.00

INFO

Veronica Spiez
Telefono
011538686
Email
vspiez@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi