Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

I necessari aggiornamenti alla compliance ambientale

  • Le novità introdotte dai Decreti di recepimento delle Direttive UE del “Pacchetto economia circolare”
  • Le ulteriori novità di rilievo introdotte dal Decreto Semplificazioni e dagli altri recenti atti normativi

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

27 e 28 gennaio 2021

Contenuti dell’evento

Nel corso della giornata di studio, organizzata in modalità videoconferenza, saranno analizzate tutte le novità in materia di regolazione ambientale introdotte dal legislatore negli ultimi mesi, nella gran parte dei casi in recepimento di normative eurounitarie.

Si tratta di interventi numerosi e di importante impatto, cui le imprese e tutti gli altri soggetti chiamati a farne applicazione dovranno rivolgere la massima attenzione, al fine di non incorrere, oltre che nelle sanzioni previste dall’ordinamento, nello stigma sociale ed economico, non meno pesante, consistente nell’essere eventualmente additati quali soggetti operanti in spregio della normativa ambientale, elemento tutt’altro che trascurabile in tempi, quali quelli attuali, di massima attenzione verso i criteri ESG.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Responsabili Ambiente e Sicurezza, agli HSE Manager, ai Responsabili dei Sistemi di Gestione Ambientale, ai Responsabili dei Sistemi Integrati di Gestione Qualità Sicurezza Ambiente, ai Responsabili degli Affari Legali, ai Responsabili del Servizio Compliance e, laddove presenti, della Compliance ESG, nonché ad avvocati e consulenti in materia ambientale.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti indicazioni pratiche funzionali all’ottimale gestione degli adempimenti ambientali, nonché strumenti operativi idonei a ridurre l’esposizione al rischio di violazioni della normativa vigente in materia.

Prima giornata
Mercoledì 27 gennaio 2021

AGGIORNAMENTI IN MATERIA DI GESTIONE DEI RIFIUTI

I principi generali e i criteri di priorità nella gestione dei rifiuti
Evoluzione della nozione di rifiuto e recenti sviluppi
I principi cardine della Direttiva (UE) 851/2018 in materia di rifiuti (e delle altre Direttive del “Pacchetto economia circolare”): verso la piena affermazione dell’economia del riuso
I criteri di priorità (prevenzione, preparazione per il riutilizzo, riciclaggio, recupero e smaltimento) nella gestione dei rifiuti e le scelte del legislatore nazionale in sede di recepimento della Direttiva 851: la riscrittura degli artt. 179, 180 e 181 del Codice dell’ambiente e le possibili deroghe
I sottoprodotti e la cessazione della qualifica di rifiuto: le modifiche agli artt. 184-bis e 184-ter
Le modifiche agli allegati C e E della Parte IV del Codice dell’ambiente
Le modifiche all’art. 184-ter effettuate nel 2019 in sede di parziale recepimento anticipato della Direttiva: il punto sul “riesame a campione” degli impianti
Avv. David Roettgen
Studio Legale Ambientalex

La classificazione e l’analisi dei rifiuti
Il quadro di riferimento ante “Pacchetto”: art. 184 Codice dell’ambiente vecchia formulazione, L. n. 116/2014, Regolamento 1357/2014/UE, Decisione 2014/955/UE
L’integrazione dell’art. 184 del Codice dell’ambiente ad opera del D. Lgs. n.116/2020: il rinvio, per la corretta attribuzione dei Codici dei rifiuti e delle caratteristiche di pericolo dei rifiuti, a nuove Linee guida SNPA da adottarsi con Decreto ministeriale, sentita la Conferenza Stato-Regioni
Quid iuris delle “vecchie” Linee guida SNPA, in attesa dell’approvazione di quelle nuove?
L’ecotossicità (HP14) dopo l’entrata in vigore del Regolamento (UE) 2017/997
Pericolosità dei rifiuti e modifiche all’Allegato D della Parte IV del Codice dell’ambiente
Ing. Vittorio Giampietro
Studio Tecnico Ing. Vittorio Giampietro

L’introduzione ex novo della categoria dei “rifiuti urbani” e la rivisitazione dell’elenco dei rifiuti speciali
L’introduzione di un meccanismo di assimilazione ex lege di taluni rifiuti speciali in luogo di quello preesistente
Le esclusioni espresse
I nuovi allegati L-quater e L-quinquies della Parte IV del Codice
Gli impatti per i privati
Gli impatti sul servizio pubblico di gestione dei rifiuti nelle sue varie articolazioni
L’aggiunta all’art. 238 Codice dell’ambiente e il canale alternativo di conferimento e avvio a recupero per le utenze non domestiche
Avv. Andrea Farì
Studio Legale Ambientalex

Gli obblighi del produttore dei rifiuti: controllo della filiera, deposito temporaneo, scritture ambientali
I principali adempimenti del produttore di rifiuti
Produttore e detentore: chi assume tale qualifica e a quali condizioni? Casistica
Deposito temporaneo: condizioni di ammissibilità, requisiti tecnici e problematiche connesse alla luce del nuovo art. 185-bis del Codice dell’ambiente
Il permanere delle “classiche” scritture ambientali (registro di carico/scarico, FIR, altri documenti previsti da norme speciali) a fianco del Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti
La rivisitazione dell’apparato sanzionatorio relativo alla violazione degli obblighi in materia di comunicazione, registri e formulari (art. 258 Codice dell’ambiente)
Avv. Mara Chilosi
Chilosi Martelli Studio Legale Associato

La responsabilità estesa del produttore e i Sistemi Collettivi tra pubblico e privato
I principi di responsabilità estesa e di responsabilità condivisa alla luce della riscrittura dell’articolo 178-bis e del nuovo art. 178-ter del Codice dell’ambiente
La responsabilità estesa del produttore nelle diverse normative riguardanti particolari tipologie di rifiuto
La disciplina dei RAEE e le novità della Direttiva (UE) 2018/849 recepite dal D. Lgs. n. 118/2020
La disciplina riguardante gli imballaggi e le previsioni della Direttiva (UE) 2018/852 recepite dal D. Lgs. n. 116/2020
Adempimento in forma individuale ed in forma collettiva
L’impatto del “Pacchetto economia circolare” sui consorzi obbligatori
Avv. Luca Prati
Studio Legale Cardini Prati & Scotti

Le discariche: le prescrizioni della Direttiva (UE) 2018/850 recepita dal D. Lgs. n. 121/2020
I criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica
Le categorie escluse dall’ambito di applicazione della normativa sulle discariche
L’obbligo per il produttore dei rifiuti della caratterizzazione di base per ogni tipologia di rifiuti conferiti in discarica
Le procedure di ammissione in discarica
Avv. Alice Colleoni
Todarello & Partners Studio Legale

 

 

Seconda giornata
Giovedì 28 gennaio 2021

ULTERIORI AMBITI
OGGETTO DI RECENTI INTERVENTI DI RIFORMA

Le novità in materia di emissioni in atmosfera
Il quadro generale della disciplina in materia di emissioni nel Codice dell’ambiente
Le emissioni da impianti industriali e i relativi limiti
Il D. Lgs. n. 47/2020 recante attuazione della Direttiva (UE) 2018/410 in materia di scambio di quote di emissione di gas serra
Il Regolamento della Commissione UE 2019/1842
Particolari categorie di impianti e relativi adempimenti da parte del gestore
Le modifiche alla Parte V del Codice dell’ambiente relative alle emissioni in atmosfera, e in particolare alle emissioni di taluni inquinanti originati da impianti di combustione medi (D. Lgs. n. 102/2020)
Avv. Antonella Capria
Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners

Le novità in materia di VIA introdotte dal D.L. “Semplificazioni” (D. L. n. 76/2020, convertito in L. n. 120/2020)
Il procedimento di VIA (artt. 19 e 20 Codice dell’ambiente)
Riduzioni dei termini e semplificazioni
Introduzione della possibilità, per il richiedente, di presentare il progetto di fattibilità e, in taluni casi, anche il progetto definitivo
L’esercizio di poteri sostitutivi nel corso del procedimento di rilascio
La conferenza dei servizi decisoria nell’ambito del procedimento di VIA
I limiti del sindacato giurisdizionale in materia di valutazione di impatto ambientale nella recente Sentenza CdS, Sez. II, n. 2248/2020
Avv. Ada Lucia De Cesaris
Studio Legale Amministrativisti Associati

Le novità in materia di bonifiche introdotte dal D.L. “Semplificazioni”
Il nuovo art. 242-ter (“Interventi e opere nei siti oggetto di bonifica”) del Codice dell’ambiente: interventi e opere ammessi, condizioni “in positivo” e “in negativo” di cui al comma 1 e verifica della relativa sussistenza
Avv. Federico Vanetti
Dentons

Semplificazioni in materia di green economy di cui al D.L. n. 76/2020
La semplificazione dei procedimenti autorizzativi delle infrastrutture delle reti energetiche, delle infrastrutture della rete di distribuzione elettrica, dei procedimenti per l’adeguamento di impianti di produzione e accumulo di energia
Avv. Xavier Santiapichi
Studio Legale Santiapichi

Avv. Antonella Capria
Socio
Responsabile Team Diritto Ambientale
Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners

Avv. Mara Chilosi
Partner
Chilosi Martelli Studio Legale Associato

Avv. Alice Colleoni
Todarello & Partners Studio Legale

Avv. Ada Lucia De Cesaris
Partner
Studio Legale Amministrativisti Associati

Avv. Andrea Farì
Partner
Studio Legale Ambientalex

Ing. Vittorio Giampietro
Studio Tecnico Ing. Vittorio Giampietro

Avv. Luca Prati
Partner
Studio Legale Cardini Prati & Scotti

Avv. David Roettgen
Partner
Studio Legale Ambientalex

Avv. Xavier Santiapichi
Socio
Studio Legale Santiapichi

Avv. Federico Vanetti
Partner
Dentons

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva prima giornata
€ 800 + Iva seconda giornata
€ 1.800 + Iva intero progetto

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early Booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 7 gennaio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019