Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Il danno ambientale e la bonifica dei siti contaminati

  • Le novità del D.L. n. 77/2021
  • Le Linee Guida della Commissione UE in materia di danno ambientale del 7 aprile 2021
  • Le indicazioni della giurisprudenza
  • Questioni applicative

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo info@paradigma.it

Evento in videoconferenza

19 ottobre 2021

Contenuti dell’evento

L’evento affronterà in modo organico la tematica delle bonifiche, esaminandone tutti i profili di maggiore interesse e di più significativo impatto operativo.

L’ultimo anno è stato particolarmente denso di novità riguardanti la materia, sul fronte normativo, giurisprudenziale e delle indicazioni interpretative provenienti dall’ordinamento UE.

Tra i più recenti arresti giurisprudenziali si segnalano due interessanti pronunce del Consiglio di Stato (A.P. n. 3/2021; Sez. II, Sent. n. 3535/2021), incentrate, rispettivamente, sugli obblighi in capo alla curatela fallimentare in relazione a terreni la cui detenzione venga acquisita per effetto dell’inventario fallimentare dei beni ex artt. 87 e ss. L.F., e sulla riferibilità degli obblighi di risanamento del sito inquinato anche al soggetto subentrato all’autore dell’illecito ambientale non in via diretta, ma per il tramite di plurime vicende societarie.

Sul piano normativo, la regolamentazione delle bonifiche contenuta nel Codice dell’Ambiente (Titolo V) è stata in più parti modificata dal D.L. n. 77/2021 (c.d. Decreto semplificazioni 2021, convertito in L. n. 108/2021), con interventi volti a snellire e accelerare gli interventi di risanamento. Tra le novità introdotte, particolarmente rilevante è il comma 7-bis dell’art. 242, che consente, a determinate condizioni, il rilascio di una certificazione parziale di avvenuta bonifica, limitatamente ad alcune matrici ambientali.

Sul piano UE, si segnalano infine le Linee Guida della Commissione Europea (Comunicazione n. C118/1) volte a fornire indirizzi interpretativi comuni sulla nozione di «danno ambientale» di cui all’articolo 2 della Direttiva 2004/35/CE, e a superare difficoltà e disomogeneità applicative in ordine alla stessa, che ha, come noto, tra i suoi principi cardine, quello del “chi inquina, paga”.

Destinatari dell’evento

L´evento formativo è rivolto ai Responsabili Ambiente e Sicurezza, ai Responsabili dei Sistemi di Gestione Ambientale, ai Responsabili dei Sistemi Integrati di Gestione Qualità Sicurezza Ambiente, ai Responsabili degli Affari Legali, ai Responsabili del Servizio Compliance, nonché ad avvocati e consulenti in materia ambientale e urbanistica.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è presentare un quadro il più possibile completo delle tematiche di maggiore interesse per gli operatori in materia di bonifiche, mettendo a disposizione dei partecipanti strumenti operativi e indicazioni pratiche per aggiornare le proprie competenze professionali e affrontare adeguatamente i casi pratici che l’esperienza quotidiana può offrire.

Martedì 19 ottobre 2021

Aggiornamenti in materia di danno ambientale
Le nuove Linee Guida della Commissione Europea (Comunicazione n. C118/1 recante “Linee guida per un’interpretazione comune del termine «danno ambientale» di cui all’articolo 2 della direttiva 2004/35/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale”)
Danno-evento, danni-conseguenza e riparto di giurisdizione in materia di danno ambientale nell’Ordinanza SS.UU. Civ. Cass. n. 8092/2020
Avv. Antonella Capria
Gianni & Origoni
Avv. Martina Gasparri
Gianni & Origoni

Trasferimento di un sito contaminato, vicende modificative riguardanti il soggetto responsabile, obblighi e facoltà del proprietario non responsabile
La normativa applicabile con riferimento alla responsabilità del cd. “proprietario incolpevole”
Può considerarsi autore (e quindi responsabile della messa in sicurezza di un sito contaminato) un soggetto subentrato all’autore dell’illecito non direttamente, ma per il tramite di plurime vicende societarie? CdS, Sez. II, Sent. n. 3535/2021
Obblighi in capo alla curatela fallimentare rispetto a terreni di cui acquisisce la detenzione per effetto dell’inventario fallimentare dei beni ex artt. 87 e ss. L.F. (A.P. CdS n. 3/2021)
Le garanzie nel trasferimento di siti contaminati nelle operazioni real estate e corporate (con riferimento a passività ambientali, due diligence ambientali, garanzie legali della vendita, representations and warranties)
La nozione di onere reale
La “transazione ambientale”
Avv. Antonio Papi Rossi
Studio Legale Amministrativisti Associati

Procedure operative e amministrative
Obblighi scaturenti dal verificarsi di evento potenzialmente idoneo a contaminare un sito
Procedimento di bonifica e conferenza dei servizi
Il nuovo comma 7-bis dell’art. 242 e la certificazione parziale di avvenuta bonifica
Le procedure semplificate di cui agli artt. 242-bis e ter e le implicazioni pratiche dei nuovi commi 1-bis e 4-bis dell’art. 242-ter
I presupposti per l’applicabilità della procedura semplificata per le aree di ridotte dimensioni ex art. 249 e Allegato 4 alla Parte Quarta del Codice Ambientale
Avv. Federico Vanetti
Dentons
Ing. Mario Lagorio
Comune di Milano

CSC, CSR, piano di caratterizzazione e analisi del rischio nell’attività di bonifica
La caratterizzazione del sito e l’esito delle indagini
I presupposti e le modalità di imposizione degli interventi di MISE
Le tecniche di MISE delle acque di falda
Le tecniche per la bonifica del suolo in alternativa alla rimozione
Le tecniche per la bonifica delle acque di falda
I costi e la sostenibilità
Il ruolo dell’AdR nella bonifica
Il funzionamento e i limiti dell’AdR
La sostenibilità e la ragionevolezza degli obiettivi di bonifica
Procedure e modalità di caratterizzazione, scavo e gestione dei terreni movimentati nell’ambito delle procedure semplificate ex art. 242-ter, comma 4
Ing. Vittorio Giampietro
Studio Tecnico Ing. Vittorio Giampietro

L’affidamento dei lavori di bonifica
Normativa applicabile in ragione dei soggetti affidanti (Pubbliche Amministrazioni, privati)
Implicazioni, ai fini della disciplina di evidenza pubblica applicabile, dell’integrazione apportata al comma 1 dell’art. 242-ter
Bonifiche e opere di urbanizzazione
Peculiarità dell’oggetto del contratto e utilizzabilità dell’appalto integrato dopo il D.L. n. 77/2021
Requisiti richiesti agli operatori economici per la partecipazione a gare aventi ad oggetto la realizzazione dei lavori di bonifica
Protocolli per la prevenzione di infiltrazioni della criminalità organizzata nei lavori di bonifica
Avv. Xavier Santiapichi
Studio Legale Santiapichi

Il coordinamento tra le bonifiche e l’attività urbanistica ed edilizia
I presupposti per lo svincolo ai fini edilizi delle aree soggette a bonifica
La restituzione agli usi legittimi e il riutilizzo delle aree nelle ipotesi di messa in sicurezza permanente e/o analisi di rischio sito specifica
I limiti allo scomputo dei costi di bonifica dagli oneri di urbanizzazione
Gli incentivi per la bonifica dei siti contaminati in aree oggetto di recupero e riqualificazione urbanistica
Le indagini ambientali preliminari
Avv. Fabio Todarello
Todarello & Partners Studio Legale

La gestione delle terre e delle rocce da scavo
La qualificazione normativa delle terre e rocce da scavo
Il riordino e la semplificazione della disciplina a opera del DPR n. 120 del 13 giugno 2017
Diritti e doveri dei diversi soggetti coinvolti
Quali obblighi documentali?
Le diverse fasi di gestione delle terre e rocce da scavo
Linee Guida SNPA (maggio 2019)
Avv. David Roettgen
Studio Legale Ambientalex

Avv. Antonella Capria
Socio
Responsabile Team Diritto Ambientale
Gianni & Origoni

Avv. Martina Gasparri
Gianni & Origoni

Ing. Vittorio Giampietro
Studio Tecnico Ing. Vittorio Giampietro

Ing. Mario Lagorio
Direttore Settore Bonifiche
Comune di Milano

Avv. Antonio Papi Rossi
Partner
Studio Legale Amministrativisti Associati

Avv. David Roettgen
Partner
Studio Legale Ambientalex

Avv. Xavier Santiapichi
Socio
Studio Legale Santiapichi

Avv. Fabio Todarello
Partner
Todarello & Partners Studio Legale

Avv. Federico Vanetti
Partner
Dentons

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a info@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT14V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it .

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 28 settembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019