Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Il lavoro agile nel settore privato dopo il recente Protocollo Nazionale

  • La nuova centralità della contrattazione collettiva in materia di lavoro agile
  • Le indicazioni del Protocollo quale riferimento per i futuri contratti

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

2 febbraio 2022

Contenuti dell’evento

L’evento mira ad approfondire il tema del lavoro agile, nella sua cornice regolatoria e nelle sue implicazioni operative, alla luce del Protocollo Nazionale del 7 dicembre scorso.

La necessità di una messa a sistema dell’esperienza fin qui maturata in ordine a tale modalità di svolgimento della prestazione lavorativa, per molte realtà acquisita anche grazie all’emergenza “COViD-19”, ha indotto il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e le parti sociali a trovare un’intesa che, senza porre vincoli contenutistici eccessivi rispetto all’impianto della L. n. 81/2017, fosse in grado però di individuare un minimo comun denominatore su alcuni dei punti sui quali, da tempo, si erano palesate le maggiori criticità. Tra questi, il diritto alla disconnessione, la strumentazione di lavoro utilizzabile, i profili data protection e cybersecurity.

Punto cruciale del Protocollo è però, senza dubbio, l’aver individuato la contrattazione collettiva nazionale quale sede principale di definizione della cornice contenutistica del lavoro agile nei singoli settori produttivi, con opportuni adattamenti delle “caratterisitiche-tipo” di tale modalità di lavoro alle peculiarità di ciascun ambito industriale. Il che contribuisce ad arricchire ulteriormente l’area delle “materie negoziabili” in sede di contratti nazionali di categoria, con una scelta in controtendenza rispetto a quella che, fino a qualche tempo fa, veniva individuata come una prospettiva ineluttabile, ossia la perdita di centralità della contrattazione nazionale in favore di quella aziendale.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Direttori del Personale, ai Responsabili dell’Area Risorse Umane, ai Responsabili Salute e Sicurezza e del Benessere organizzativo e a tutte le figure aziendali che possano essere interessate dell’applicazione della disciplina sullo smart working, nonché agli avvocati giuslavoristi, ai consulenti del lavoro e agli esperti di organizzazione aziendale.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti un quadro quanto più possibile completo, aggiornato ed esauriente della cornice normativa e dei profili organizzativi del lavoro agile in ambito privato, esaminandoli alla luce dello status quo e delle prospettive aperte dall’attuazione del Protocollo Nazionale.

Mercoledì 2 febbraio 2022

Fonti disciplinanti il lavoro agile dopo il Protocollo Nazionale del 7 dicembre 2021 e centralità del ruolo della contrattazione collettiva
Il Protocollo del 7 dicembre 2021 in rapporto alla L. n. 81/2017: necessario completamento o irrigidimento degli schemi attuativi del lavoro agile?
La contrattazione collettiva nazionale al centro della regolamentazione sul lavoro agile dopo i protocolli siglati per il settore privato e per il settore pubblico: impatti sul piano del diritto del lavoro e delle relazioni sindacali
Valutazioni sulle esperienze di negoziazione finora maturate nell’ambito dei contratti di categoria e dei contratti collettivi aziendali
Impatto della legislazione emergenziale sugli accordi aziendali
Prospettive di utilizzo della contrattazione di prossimità ex art. 8 D. L. n. 138/2011
Modelli di lavoro “fuori sede”: telelavoro, lavoro agile, lavoro da remoto. Scelta della soluzione sulla base delle effettive esigenze
Prof. Avv. Arturo Maresca
Sapienza Università di Roma

Orari e permessi nel lavoro agile e diritto alla disconnessione alla luce del Protocollo nazionale del 7 dicembre 2021
Previsioni contenute nelle fonti di rango primario: orario di lavoro (art. 18, c. 1, L. n. 81/2017); diritto alla disconnessione (art. 2, comma 1-ter, D.L. n. 30/2021)
Orario di lavoro e disconnessione nell’art. 3 del protocollo
Rapporto tra orari del lavoro agile e esigenze organizzative dell’impresa
Esperimenti in atto sull’orario di lavoro: il caso Unilever
Le soluzioni sulla disconnessione adottabili nell’ambito di un “galateo aziendale”: le regole di Coca-Cola HBC Italia
Lavoro straordinario e permessi
Avv. Aldo Bottini
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Strumentazione di lavoro, rischi privacy e rischi cyber nel lavoro agile, tra GDPR e Cyber Law, policies aziendali e futuro codice deontologico
Introduzione e quadro normativo
Le previsioni di cui agli artt. 5 e 12 del Protocollo del 7 dicembre 2021
Strumenti per un corretto smart working
Le misure di sicurezza, tecniche e organizzative e le cautele di datori e lavoratori
I rischi di breach di dati nel lavoro smart
Il coinvolgimento delle funzioni IT, Security e Protezione dati nella “governance” del lavoro agile in azienda: i Processi NIS e cybersec
Quali contenuti per il futuro “codice deontologico e di buona condotta per il trattamento di dati personali dei lavoratori in modalità agile”? Le regole di buona condotta più diffuse nell’ambito delle policies aziendali
Avv. Rocco Panetta
Panetta & Associati

L’esercizio del potere di controllo sui lavoratori agili
I controlli a distanza nello Statuto dei lavoratori
Profili di legittimità e procedure autorizzative degli strumenti
Risultanze dei controlli: utilizzabilità e contestabilità
Le prescrizioni privacy applicabili ai controlli: l’art. 4, comma 3 Statuto dei Lavoratori e il GDPR
Principi in materia di privacy: Le indicazioni delle Linee Guida WP29 su privacy e rapporto di lavoro (opinion n. 2/2017), le Linee Guida WP29 n. 248 rev.01/2017 concernenti la valutazione di impatto sulla protezione dei dati nonché i criteri per stabilire se un trattamento possa presentare un rischio elevato ai sensi del GDPR
Avv. Rita Santaniello
Rödl & Partner

Il welfare aziendale e i profili di fiscalità rilevanti per i lavoratori agili
Avv. Giuseppe Marianetti
Studio Tributario e Societario Deloitte

Salute e sicurezza: la posizione dell’azienda verso il lavoratore e verso INAIL e INPS
Rischi generali e rischi specifici: gli obblighi del datore, informativa scritta e cooperazione del lavoratore
Il rischio infortuni: le indicazioni della Circolare INAIL n. 48 del 2 novembre 2017
Tutela INAIL e “ragionevolezza” nella scelta del luogo di lavoro: verso la definizione di un elenco “luoghi inidonei” (art. 4, comma 2 del Protocollo del 7 dicembre 2021)?
Le istruzioni operative per la denuncia assicurativa
Avv. Silvia Tozzoli
Legance Avvocati Associati

Analisi degli accordi collettivi più recenti, nell’era post Covid: soluzioni adottate e possibili spunti con riferimento alle modalità operative dei nuovi modelli di lavoro agile
Individuazione e segmentazione delle fasce di lavoratori coinvolti
Adesione e recesso
Alternanza lavoro in ufficio/lavoro da remoto
Strumentazione di lavoro
Modalità di svolgimento
Attività formative
Diritti sindacali
Avv. Annalisa Reale
Chiomenti

 

Introduce e coordina i lavori

Avv. Giuseppe Carmine Pinelli
Avvocato in Milano

Avv. Aldo Bottini
Partner
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Prof. Avv. Arturo Maresca
Ordinario di Diritto del Lavoro
Sapienza Università di Roma

Avv. Giuseppe Marianetti
Partner
Studio Tributario e Societario Deloitte

Avv. Rocco Panetta
Managing Partner
Panetta & Associati
IAPP Country Leader Italia

Avv. Annalisa Reale
Partner
Responsabile Dipartimento Diritto del Lavoro
Chiomenti

Avv. Rita Santaniello
Partner
Responsabile Dipartimento di Diritto del lavoro
Co-responsabile Dipartimento di IP-DP-IT
Rödl & Partner

Avv. Silvia Tozzoli
Partner
Legance Avvocati Associati

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14 V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 12 gennaio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

2 Febbraio

Orario

08.45 - 09.15 Accesso alla piattaforma 09.15 - 13.00 14.15 - 17.30

INFO

Angela Siniscalchi
Telefono
011538686
Email
asiniscalchi@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi