Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Incentivi al personale dipendente per funzioni tecniche negli appalti pubblici

  • Parere Consiglio di Stato sulla proposta di Regolamento n. 145/2021
  • Atto di Segnalazione ANAC n. 1/2021
  • Casistica applicativa e orientamenti giurisprudenziali
  • Regime di pubblicità degli emolumenti (Delibera ANAC n. 1047/2020)

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

7 ottobre 2021

Contenuti dell’evento

Nel corso della giornata di studio sarà offerto un esame analitico del tema dell’incentivazione delle funzioni tecniche negli appalti pubblici.

Tra le più recenti novità da segnalare al riguardo, figurano: il Parere del Consiglio di Stato, Sezione Consultiva per gli Atti Normativi, n. 145/2021, che ha espresso parere favorevole, con osservazioni, sullo schema di decreto recante “Regolamento recante norme per la ripartizione dell’incentivo per le funzioni tecniche, di cui all’art. 113 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50”; l’Atto di Segnalazione ANAC n. 1/2021, con il quale l’Autorità auspica “l’avvio di una attività di impulso e coordinamento nei confronti delle amministrazioni aggiudicatrici affinché le stesse diano attuazione alle indicazioni del Codice, mediante l’adozione di un proprio regolamento per la ripartizione degli incentivi e la costituzione del fondo per l’accantonamento delle risorse finanziarie”, oltre a richiedere un intervento legislativo in merito agli incentivi alle funzioni tecniche per i contratti di concessione; la Delibera ANAC n. 1047/2020 riguardante la “Pubblicazione dei dati sui compensi concernenti gli incentivi tecnici di cui all’art. 113, d.lgs. 50/2016, al personale dipendente”.

L’approfondimento terrà inoltre adeguatamente conto degli orientamenti giurisprudenziali espressi dalla Corte dei Conti e fornirà utili esempi sulla corretta strutturazione del regolamento interno per l’erogazione degli incentivi in parola.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Responsabili dell’Ufficio Gare e dell’Ufficio Tecnico, ai RUP, ai Responsabili dell’esecuzione contrattuale, ai Direttori dei Lavori e agli Uffici Legali di amministrazioni aggiudicatrici e enti aggiudicatori, nonché a tutti i professionisti e consulenti che operano nell’ambito delle procedure a evidenza pubblica.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti una disamina puntuale e approfondita del tema degli incentivi alle funzioni tecniche negli appalti pubblici, con un’esaustiva ricostruzione del quadro normativo e giurisprudenziale e delle problematiche più discusse in materia nell’attuale fase.

Giovedì 7 ottobre 2021

RICOSTRUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO

Gli incentivi per lo svolgimento di funzioni tecniche: il dettato dell’art. 113 del Codice dei contratti pubblici

Il disegno originario del Codice: la tendenziale concentrazione degli incentivi al personale interno nella fase dell’esecuzione contrattuale

La “tentata” novella legislativa del 2019 e il ripristino, per il solo periodo di vigenza del D.L. “Sblocca cantieri”, degli incentivi per la progettazione interna

Il possibile cumulo di funzioni tecniche “nei limiti delle proprie competenze professionali” in capo al RUP, come specificato dalle Linee Guida ANAC n. 3

La bozza di Regolamento governativo recante norme per la ripartizione dell’incentivo per le funzioni tecniche, di cui all’art. 113 del D. Lgs. n. 50/2016

Il Parere del Consiglio di Stato, Sezione Consultiva per gli Atti Normativi, n. 145/2021

L’atto di segnalazione ANAC n. 1 del 9 marzo 2021: la sollecitazione a prevedere la ripartizione di incentivi alle funzioni interne anche per i contratti di concessione e di partenariato pubblico privato (a fronte dell’orientamento interpretativo Corte del Conti, Sezione delle Autonomie, Deliberazione n. 15/2019)

 

CASISTICA APPLICATIVA

Il riconoscimento di incentivi tecnici in capo a una risorsa interna, cui è stata assegnata la direzione dell’esecuzione, a seguito di gara d’appalto, espletata e gestita per conto dell’ente, da una Centrale Unica di Committenza (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per l’Emilia-Romagna, Deliberazione n. 30/2020/PAR)

La possibilità o meno dell’applicazione dell’istituto dell’incentivo tecnico alla fattispecie dell’accordo quadro di cui all’art. 54 del Codice dei Contratti pubblici (Corte dei Conti, Sezioni Riunite in Sede di Controllo, N. 51/CONTR/11)

La nozione di “gara” idonea per il riconoscimento degli incentivi per funzioni tecniche (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per l’Emilia-Romagna, Deliberazione n. 33/2020/PAR)

Presupposti per il riconoscimento degli incentivi nelle gare relativi a servizi e forniture (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per la Lombardia, Deliberazioni n. 96/2019/QMIG e n. 310/2019/PAR; Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per la Puglia, Deliberazione n. 52/2019/PAR)

Incentivi per funzioni tecniche e locazione finanziaria (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per il Veneto, Deliberazione n. 20/2020/PAR)

Incentivi per funzioni tecniche e opere di urbanizzazione a scomputo (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per la Liguria, Deliberazione n. 122/2019/PAR)

Incentivi per appalti di manutenzione ordinaria e straordinaria di particolare complessità (Corte dei Conti, Sezione delle Autonomie, Deliberazione n. 2/SEZAUT/2019/QMIG)

Il riconoscimento di incentivi tecnici per lo svolgimento, in convenzione, di attività di verifica della progettazione (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per l’Emilia-Romagna, Deliberazione n. 87/2020/PAR)

La rilevanza di eventuali opzioni di durata del contratto, quali proroghe e rinnovi, ai fini della determinazione della misura dell’incentivo (Parere Ministero delle Infrastrutture n. 472/2019)

L’individuazione di criteri e modalità di svolgimento delle prestazioni tecniche incentivabili quali materia propria dell’apposito Regolamento dell’ente (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per l’Abruzzo, Deliberazione n. 178/2019/PAR)

La ricomprensione degli incentivi per le funzioni tecniche nel costo complessivo dell’opera (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per il Friuli Venezia Giulia, Deliberazione n. 6/2018; Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per il Lazio, Deliberazione n. 60/2020/PAR

 

IL COMPENSO INCENTIVANTE QUALE DIRITTO DEL TITOLARE DI FUNZIONI TECNICHE, AL RICORRERE DI DETERMINATI PRESUPPOSTI

Il diritto al compenso incentivante quale risultato di una fattispecie complessa (Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per il Friuli Venezia Giulia, Deliberazione n. 6/2018)
L’esigibilità della liquidazione dei compensi spettanti per funzioni tecniche (Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, Sentenza n. 10222/2020)
La natura, degli incentivi per funzioni tecniche, di emolumenti che vengono corrisposti in deroga al principio di onnicomprensività della retribuzione enunciato all’art. 24, comma 3, del D. Lgs. n. 165/2001
Il recupero delle somme indebitamente corrisposte da parte della Corte dei Conti e la responsabilità erariale

 

CASE STUDY

L’esame di un regolamento interno per il riconoscimento degli incentivi alle funzioni tecniche

 

PROFILI DI PUBBLICITÀ E TRASPARENZA

La pubblicazione dei dati sui compensi relativi agli incentivi tecnici di cui all’art. 113, D. Lgs. n. 50/2016, al personale dipendente di amministrazioni aggiudicatrici ed enti aggiudicatori: la Delibera ANAC n. 1047/2020

 

Prof. Avv. Luciano Salomoni
Professore Aggregato di Diritto Pubblico dell’Economia
Università di Milano Bicocca
Avvocato Amministrativista
Cocco Salomoni Santoro – Studio Legale Associato

Avv. Alessio Ubaldi
Avvocato Amministrativista
Specialista in Anticorruzione e Trasparenza
Docente a contratto
Scuola Nazionale dell’Amministrazione

Prof. Avv. Luciano Salomoni
Professore Aggregato di Diritto Pubblico dell’Economia
Università di Milano Bicocca
Avvocato Amministrativista
Cocco Salomoni Santoro – Studio Legale Associato

Avv. Alessio Ubaldi
Avvocato Amministrativista
Specialista in Anticorruzione e Trasparenza
Docente a contratto
Scuola Nazionale dell’Amministrazione

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 16 settembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019