Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

La digital tax

  • I presupposti applicativi
  • I soggetti e i servizi incisi
  • La base imponibile

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

26 febbraio 2021

Contenuti dell’evento

La Legge di Bilancio per il 2020 (L. n. 160/2019), integrando ed emendando quanto disposto al riguardo da quella precedente (L. n. 145/2018) ha fornito un’identità definitiva all’imposta sui servizi digitali.

Il legislatore italiano ha scelto di dotarsi di uno strumento in grado di assicurare all’erario un consistente gettito fiscale (le stime di incasso per il 2020 erano di 708 milioni, nel caso in cui l’operatività fosse stata avviata fin da subito), senza attendere la definizione in sede OCSE di una cornice condivisa a livello sovranazionale sull’introduzione di un’imposta in tale ambito.

L’imposta presenta varie similitudini con la “sorella” francese (la “taxe sur les services numériques”), tra cui l’aliquota, fissata al 3%, e ha condiviso con l’esperienza d’oltralpe anche il congelamento del proprio avvio per il 2020 a seguito delle minacce di ritorsione commerciale da parte degli USA, sotto forma di dazi.

Il seminario di Paradigma approfondirà gli aspetti di maggiore interesse della web tax, tra cui i soggetti e le transazioni assoggettate, il profilo della localizzazione delle transazioni imponibili, gli obblighi di versamento e dichiarazione.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Responsabili del Servizio Fiscale delle aziende impattate dall’applicazione della nuova imposta nonché agli Avvocati, ai Commercialisti e ai Consulenti che si occupano della fiscalità d’impresa.

Obiettivi dell’evento

L’iniziativa di Paradigma si propone di fornire un quadro esaustivo della disciplina normativa e degli aspetti applicativi della nuova imposta così come chiariti dall’emanando provvedimento definitivo dell’Agenzia delle Entrate, con l’ausilio di autorevoli esperti di fiscalità d’impresa.

Venerdì 26 febbraio 2021

EFFETTI SISTEMICI DELL’INTROUZIONE DELLA DIGITAL TAX
E DEL PILLAR ONE DELL’OCSE

Dall’Azione 1 del BEPS alla digital tax italiana
L’Action 1 del BEPS relativa alle sfide fiscali della digitalizzazione e l’Interim Report del 2018
La Proposta di Direttiva relativa al sistema comune d’imposta sui servizi digitali
L’impatto dell’economia digitale sulla nozione di stabile organizzazione e sui criteri tradizionali per la ripartizione della sovranità impositiva
La nuova frontiera dell’imposizione (della digital economy): il Pillar One dell’OCSE
La digital tax italiana a confronto con le soluzioni adottate in altri paesi: le esperienze di Francia, Spagna, UK

Prof. Avv. Guglielmo Maisto
Università Cattolica del Sacro Cuore – Sede di Piacenza
Maisto e Associati

LA GENESI E IL CONTESTO DI ADOZIONE DELLA NUOVA IMPOSTA

L’origine della digital tax italiana, gli effetti sul sistema economico, gli eventuali profili di criticità
La genesi della web tax nell’ordinamento italiano
Dal c.d. “acquisto di pubblicità online” alla c.d. “web tax transitoria”
La web tax disciplinata dalla Legge di Bilancio 2018 e l’introduzione del concetto di “stabile organizzazione digitale”: profili di criticità rispetto al “nuovo” concetto di “nexus” elaborato in ambito europeo
La “creazione” dell’imposta sui servizi digitali e la sua definitiva entrata in vigore.
Brevi cenni in merito alla “compatibilità” della digital tax italiana rispetto agli obiettivi perseguiti nel contesto internazionale

Prof. Avv. Giuseppe Corasaniti
Università di Brescia
Studio Uckmar Associazione Professionale

I SOGGETTI PASSIVI E I SERVIZI DIGITALI IMPONIBILI

I soggetti passivi della digital tax
I soggetti esercenti attività d’impresa residenti e non residenti
Il limite dei ricavi del gruppo e quello dei ricavi derivanti dai servizi digitali dell’anno precedente
La soggettività passiva delle società dei gruppi e l’identificazione del gruppo

I servizi digitali soggetti a digital tax
I servizi pubblicitari: la visualizzazione della pubblicità su un’interfaccia digitale
I servizi commerciali: messa a disposizione di un’interfaccia digitale multilaterale per la fornitura diretta di beni o servizi
I servizi di trasmissione di dati: la rivendita di dati acquisiti da utenti e generati dall’utilizzo di un’interfaccia digitale
Il trattamento dei servizi di intermediazione

Avv. Gabriele Escalar
Escalar e Associati Studio Legale e Tributario

LE ESCLUSIONI OGGETTIVE DALLA DIGITAL TAX

Le esclusioni per le forniture di beni e servizi
Le forniture di beni o servizi eseguite a seguito di un servizio di intermediazione digitale
Le forniture di beni o servizi eseguite direttamente dal fornitore
La messa a disposizione di un’interfaccia digitale con scopo principale la fornitura di contenuti digitali, servizi di pagamento e comunicazione

Le esclusioni per il settore finanziario e per le attività soggette ad autorizzazione
Servizi di messa a disposizione di un’interfaccia digitale utilizzata per gestire sistemi dei regolamenti interbancari o di regolamento o di consegna di strumenti finanziari, piattaforme di negoziazione o sistemi di negoziazione degli internalizzatori sistematici, attività di consultazione di investimenti partecipativi e servizi di intermediazione nel finanziamento partecipativo, negoziazione all’ingrosso, controparti e depositari centrali
Servizi di messa a disposizione di interfacce digitali utilizzate per la prestazione di servizi finanziari vigilati
I servizi di messa a disposizione di interfacce digitali utilizzate per gestire sistemi di collegamento la cui attività è soggetta ad autorizzazione

Le esclusioni per le piattaforme per lo scambio di prodotti energetici, nonché per i prodotti soggetti ad accise
I servizi di messa a disposizione di un’interfaccia digitale per le piattaforme per lo scambio del gas, dell’energia elettrica, dei carburanti e dei certificati verdi
I servizi di messa a disposizione di un’interfaccia digitale per la vendita di prodotti soggetti ad accise

Dott. Francesco Avella
Studio Avella e Associati

LA DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE DELLA DIGITAL TAX

La base imponibile della digital tax
La nozione di ricavi realizzati mediante servizi digitali resi ad utenti localizzati in Italia
La determinazione al lordo dei costi e al netto di IVA e delle altre imposte indirette
L’esclusione dei ricavi delle operazioni infragruppo
L’esclusione dei ricavi delle operazioni indipendenti dall’accesso e dall’utilizzazione del servizio imponibile

I criteri di localizzazione dei dispositivi
La localizzazione dell’utilizzo dei dispositivi sulla base dell’indirizzo IP
Gli altri criteri di geolocalizzazione

I criteri di ripartizione territoriale dei ricavi
La ripartizione in proporzione alla pubblicità collocata su interfaccia consultati in Italia
La ripartizione in proporzione alla fornitura di beni o servizi per le quali uno degli utenti dell’interfaccia digitale è localizzato in Italia
La ripartizione in proporzione agli account aperti in Italia
La ripartizione in proporzione ai dati degli utenti raccolti in Italia

Prof. Avv. Stefano Loconte
LUM Giuseppe Degennaro di Casamassima
Loconte & Partners

GLI OBBLIGHI CONTABILI DI VERSAMENTO E DICHIARAZIONE

Gli obblighi contabili
L’obbligo di adozione di un’apposita contabilità dei ricavi e degli elementi di ripartizione dei ricavi
Le modalità di tenuta dell’apposita contabilità e la valenza del rinvio alla normativa IVA

Gli obblighi di versamento e di dichiarazione
Gli obblighi versamento dell’imposta
Gli obblighi di dichiarazione
La valenza del rinvio agli obblighi di dichiarazione

Gli obblighi a carico dei non residenti
L’obbligo di identificazione per i soggetti non residenti senza stabile organizzazione in Italia
L’obbligo di nomina di un rappresentante fiscale per i soggetti residenti in Stati non collaborativi senza stabile orqanizzazione in Italia

Dott. Francesco Avella
Studio Avella e Associati

Dott. Francesco Avella
Studio Avella e Associati

Prof. Avv. Giuseppe Corasaniti
Ordinario di Diritto Tributario
Università di Brescia
Socio
Studio Uckmar Associazione Professionale

Avv. Gabriele Escalar
Founding Partner
Escalar e Associati Studio Legale e Tributario

Prof. Avv. Stefano Loconte
Straordinario di Diritto Tributario
LUM Giuseppe Degennaro di Casamassima
Loconte & Partners

Prof. Avv. Guglielmo Maisto*
Associato di Diritto Tributario Internazionale Comparato
Università Cattolica del Sacro Cuore
Founding Partner
Maisto e Associati

*In attesa di conferma

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo di posta elettronica info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 5 febbraio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

26 Febbraio

Orario

09.00 – 09.30 Accesso alla piattaforma 09.30 – 13.30 14.30 – 17.30

INFO

Angela Siniscalchi
Telefono
011538686
Email
asiniscalchi@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi