Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

La fiscalità internazionale delle imprese e dei gruppi

  • Pianificazione fiscale e gestione del rischio
  • Fiscalità dei flussi reddituali e delle operazioni di riorganizzazione
  • Contrasto alle strategie di pianificazione fiscale aggressiva

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

6 e 7 giugno 2023

Contenuti dell’evento

Nel corso delle giornate di studio saranno presentate le principali criticità e le più diffuse problematiche relative alla fiscalità dei gruppi societari, al fine di una corretta determinazione del reddito imponibile e di una efficace gestione del rischio fiscale.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Responsabili Amministrativi, ai Responsabili del Servizio Fiscale, nonché ad Avvocati, Commercialisti e consulenti in materia fiscale.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è presentare un quadro dettagliato e completo delle principali criticità e problematiche relative alla fiscalità dei gruppi societari, mettendo a disposizione dei partecipanti strumenti operativi e indicazioni pratiche per aggiornare le proprie competenze professionali.

Prima giornata
Martedì 6 giugno 2023

PIANIFICAZIONE FISCALE INTERNAZIONALE NEI GRUPPI SOCIETARI

La pianificazione fiscale internazionale delle imprese e dei gruppi: confine tra pianificazione fiscale e abuso del diritto
Gli spazi per la pianificazione fiscale nell’attuale contesto normativo italiano e internazionale
Le misure da adottare in vista dei futuri sviluppi a livello internazionale : Pillar One, Pillar Two, ATAD III
L’applicazione delle norme anti-abuso interne in fattispecie cross-border: casi recenti
L’abuso delle convenzioni contro le doppie imposizioni: norme specifiche e PPT in attesa della ratifica del MLI da parte dell’Italia
L’evoluzione a livello comunitario: art. 6 Direttiva ATAD e recente giurisprudenza della Corte di Giustizia UE
Prof. Avv. Guglielmo Maisto
Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza

NORME FISCALI RILEVANTI NEI RAPPORTI CON CONSOCIATE ESTERE E OPERAZIONI CON FINALITÀ RIORGANIZZATIVA

La normativa in materia di Controlled Foreign Companies
Il mutato quadro normativo a seguito del D. Lgs. n. 142/2018: nuove definizioni di controllo, unificazione dei regimi CFC, nuove condizioni di accesso ed esimente unica
I chiarimenti della prassi dell’Agenzia delle Entrate
Problematiche operative nell’effettuazione del tax rate test
La nuova posizione di prassi in materia di detassazione dei redditi già assoggettati a tassazione per trasparenza ai sensi della disciplina CFC
Le regole speciali per gli OICR
Prof. Paolo Arginelli
Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza

Dividendi, interessi e royalties infragruppo alla luce della giurisprudenza della Corte di Cassazione e della Corte di Giustizia UE
La recente giurisprudenza della Corte di Giustizia UE rilevante per i flussi infragruppo (es. Viva Telecom Bulgaria)
Il concetto di beneficiario effettivo secondo la Corte di Cassazione e la prassi dell’Agenzia delle Entrate, nel modello OCSE, nelle Direttive UE e nell’interpretazione della CGUE (cause “danesi”)
L’applicazione del concetto di beneficiario effettivo alle società holding
Cenni in merito alle norme di esenzione per i fondi di investimento esteri e ai possibili risvolti sulle strutture di investimento e sulle contestazioni di abuso/assenza di beneficiario effettivo da parte dell’Amministrazione finanziaria
Dott. Fabio Brunelli
Di Tanno Associati

Dividendi e plusvalenze su partecipazioni e identificazione della “provenienza” da regimi black list: temi interpretativi aperti e possibili soluzioni
La nuova definizione di regime fiscale privilegiato ai sensi dell’art. 47-bis TUIR e la distinzione tra partecipazioni di controllo e non di controllo
Il criterio del tax rate effettivo: coordinamento con la disciplina CFC e l’incerto confine con la seconda esimente di cui all’art. 47-bis, comma 2, lett. b), TUIR. Quale concreto ambito di applicazione per tale esimente?
Requisiti e dubbi applicativi della c.d. “semi pex” e del credito di imposta indiretto
Problematiche specifiche legate alle plusvalenze e all’assenza di discipline transitorie
Dott. Alberto Trabucchi
SCGT – Studio di Consulenza Giuridico-Tributaria

Le misure di contrasto ai disallineamenti da ibridi
I presupposti applicativi
I disallineamenti
Le regole di contrasto: norme preventive, misure di reazione primaria e secondaria
I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 2/E del 2022
Le cautele procedurali. Come “mappare” gli ibridi ed in particolare i c.d. “ibridi importati”?
Dott. Michele Gusmeroli
PwC TLS Avvocati e Commercialisti

Il transfer pricing dei beni immateriali: analisi delle implicazioni pratiche e dei problemi applicativi delle indicazioni OCSE
L’identificazione degli intangibles ai fini del transfer pricing
La contrapposizione tra economic owner e legal owner
La determinazione dei prezzi di trasferimento nelle operazioni che coinvolgono beni immateriali
Gli Hard-to-value intangibles
Dott. Sergio Marchese
Marchese Zanardi & Partners
Dott. Giuseppe Carucci
Marchese Zanardi & Partners

 

Seconda giornata
Mercoledì 7 giugno 2023

La riorganizzazione funzionale dei gruppi mediante il trasferimento internazionale di funzioni/rischi: indicazioni dell’OCSE in materia di business restructuring
Il Capitolo IX delle Linee Guida OCSE e i presupposti per la sussistenza di un business restructuring
L’analisi delle opzioni realisticamente disponibili nell’ambito dei business restructuring
Le modalità di determinazione dell’eventuale indennizzo in caso di business restructuring
Business restructuring e DAC6
Avv. Massimo Antonini
Chiomenti
Avv. Raul-Angelo Papotti
Chiomenti

La riorganizzazione territoriale/societaria dei gruppi ed Exit ed Entry Tax
I principi generali dell’exit tax e dell’entry tax
I problemi interpretativi aperti in materia di exit tax ed entry tax e il coordinamento con la disciplina CFC
L’exit tax applicabile alle holding: analisi del Principio di Diritto n. 10/2021 e della prassi pubblicata dall’Agenzia delle Entrate
Risvolti fiscali dell’evoluzione del diritto societario a livello unionale
Le potenziali implicazioni della disciplina Pillar II
Avv. Cesare Silvani
Maisto e Associati

EVOLUZIONE NORMATIVA A LIVELLO INTERNAZIONALE

I nuovi orientamenti OCSE sulla fiscalità dei gruppi societari: Pillar One e Pillar Two
I fondamenti della two-pillar solution elaborata dall’Inclusive Framework dell’OCSE
Pillar One: status del processo di implementazione; ambito applicativo e specifiche esclusioni; i criteri di determinazione dell’Amount A e dell’Amount B
Pillar Two: ambito applicativo delle GloBE rules (Income Inclusion Rule e Undertaxed Payment Rule) e della Subject to tax rule; le model GloBE rules; la proposta di Direttiva COM (2021) 823 del 22 dicembre 2021 e successive evoluzioni
Prof. Stefano Grilli
Università di Milano Bicocca

La proposta di Direttiva sulle shell entities (ATAD III)
Ratio e obiettivi della proposta di Direttiva
Il processo a 7 step previsto dalla Commissione
Focus sulle condizioni di accesso (c.d. “gateways”) e sulle esclusioni soggettive
Obblighi di reporting e conseguenze per la shell entity
Alcune incoerenze e punti aperti nella proposta della Commissione
Le possibili interazioni con altre disposizioni anti-abuso esistenti o in corso di discussione: beneficiario effettivo, CFC, Pillar Two
Avv. Riccardo Michelutti
Facchini Rossi Michelutti Studio Legale Tributario

La sentenza della Corte di Giustizia nelle cause riunite C-885/19 e C-898/19 e il rapporto tra i ruling fiscali e la normativa in materia di aiuti di Stato
Dott. Aurelio Massimiano
Maisto e Associati

Obblighi di segnalazione degli schemi di pianificazione fiscale aggressiva per effetto della Direttiva DAC 6
I meccanismi transfrontalieri: aspetti definitori, elementi distintivi (Hallmarks) e i criteri della potenziale riduzione di imposta e del vantaggio principale
Soggetti tenuti agli adempimenti DAC 6: ambito soggettivo (intermediari e contribuenti) e standard di conoscenza
I chiarimenti di prassi dell’Agenzia delle Entrate: Circolare n. 2/E del 2021 e Circolare n. 12/E del 2022
Focus su alcune casistiche di maggior interesse per gli operatori
Dott. Enrico Macario
PwC TLS Avvocati e Commercialisti

Avv. Massimo Antonini
Partner
Chiomenti

Prof. Paolo Arginelli
Professore di Diritto Tributario
Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza
Of Counsel
Pirola Pennuto Zei & Associati

Dott. Fabio Brunelli
Partner
Di Tanno Associati

Dott. Giuseppe Carucci
Partner
Marchese Zanardi & Partners

Prof. Stefano Grilli
Docente a contratto di Diritto Tributario Internazionale
Università di Milano Bicocca
Partner
Head of Corporate Tax
Withersworldwide

Dott. Michele Gusmeroli
Director
PwC TLS Avvocati e Commercialisti

Dott. Enrico Macario
Partner
PwC TLS Avvocati e Commercialisti

Prof. Avv. Guglielmo Maisto
Già Associato di Diritto Tributario Internazionale Comparato
Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza
Founding Partner
Maisto e Associati

Dott. Sergio Marchese
Founding Partner
Marchese Zanardi & Partners

Dott. Aurelio Massimiano
Partner
Maisto e Associati

Avv. Riccardo Michelutti
Founding Partner
Facchini Rossi Michelutti Studio Legale Tributario

Avv. Raul-Angelo Papotti
Partner
Chiomenti

Avv. Cesare Silvani
Partner
Maisto e Associati

Dott. Alberto Trabucchi
Equity Partner
SCGT – Studio di Consulenza Giuridico-Tributaria

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. È altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una e-mail a info@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali e le istruzioni di accesso. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via e-mail all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’evento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14 V 05034 01017 000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’evento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

È attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’evento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo e-mail info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 16 maggio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019