Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Le misure di contrasto all’aggressive tax planning

  • Il recepimento delle Direttive ATAD 1, ATAD 2 e DAC 6

Evento realizzato in collaborazione con ANDAF
(Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari)

Milano, 15 e 16 gennaio 2019

Hotel Hilton

Via Luigi Galvani, 12

Contenuti dell’evento

Il Consiglio dei Ministri del 28 novembre scorso ha approvato in via definitiva il Decreto di attuazione della Direttiva (UE) n. 2016/1164 recante norme contro le pratiche di elusione fiscale (ATAD 1) e della Direttiva (UE) n. 2017/952 che disciplina i disallineamenti da ibridi con Paesi terzi (ATAD 2).

Le Direttive stabiliscono norme per rafforzare il livello medio di protezione contro la pianificazione fiscale aggressiva e si pongono in continuità con le priorità politiche di fiscalità internazionale dell’UE volte ad assicurare che l’imposta sia versata nel luogo in cui gli utili e il valore sono generati. Tali obiettivi sono a loro volta la concretizzazione delle raccomandazioni OCSE contro l’erosione della base imponibile e il trasferimento degli utili contenute nel progetto BEPS.

Il Decreto interviene quindi modificando in maniera profonda il TUIR, in particolare la disciplina degli interessi passivi, delle CFC, dell’entry e dell’exit tax e della tassazione di dividendi e plusvalenze: l’analisi di tali importanti novità è al centro di questo importante e tempestivo incontro.

Destinatari dell’evento

Il convegno è destinato ai responsabili fiscali, ai responsabili della pianificazione fiscale e ai direttori amministrativi e finanziari di tutte le imprese italiane, nonché a tutti i professionisti che operano in ambito fiscale.

Obiettivi dell’evento

Si tratta di un’occasione unica per tax manager, avvocati e commercialisti di avere la possibilità di confrontarsi in anteprima con funzionari dell’Amministrazione Finanziaria e con alcuni tra i massimi esperti tributaristi italiani, alcuni dei quali hanno preso parte al tavolo di lavoro per la redazione del Decreto appena approvato.

Prima giornata
martedì 15 gennaio 2019

Le misure di contrasto all’aggressive tax planning: il recepimento delle Direttive ATAD 1 e ATAD 2 e le principali novità per le imprese
Le iniziative internazionali contro l’erosione della base imponibile e il trasferimento degli utili
Il rapporto con la disciplina anti-abuso europea e nazionale
Le Direttive ATAD e le scelte del legislatore nazionale
Ambito di applicazione, recepimento e decorrenza
Dott.ssa Cinzia Sforza
Ministero dell’Economia e delle Finanze

Le nuove norme di contrasto alla deducibilità degli interessi passivi e alla sottocapitalizzazione delle imprese
Le nuove regole di qualificazione degli interessi passivi e attivi (ed oneri e proventi assimilati) ai fini dell’applicazione delle regole di cui all’art. 96 del TUIR
La rinnovata definizione di ROL ai fini dell’applicazione delle regole di cui all’art. 96 del TUIR
Carry forward rule e nuove limitazioni relative al riporto in avanti del ROL
L’applicazione delle regole di cui all’art. 96 del TUIR e la derivazione rafforzata
Esclusioni soggettive e oggettive
Il rapporto con la disciplina del consolidato fiscale
Le disposizioni transitorie
Dott. Sergio Marchese – Dott.ssa Barbara Zanardi
Marchese Zanardi & Partners

La nuova disciplina per le CFC (art. 167 TUIR) e il regime di tassazione degli utili di società localizzate in paesi a fiscalità privilegiata
Le nuove regole di individuazione degli Stati esteri rilevanti
La definizione di controllo
Il confronto tra tax rate “effettivo” e tax rate “virtuale”
Esimenti
Dott. Stefano Grilli
Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners

Le nuove regole di determinazione del reddito della CFC
Le regole di imputazione del reddito della CFC
Tax credit
I proventi derivanti da passive income
Gli obblighi di segnalazione in dichiarazione dei redditi
Dott. Paolo Ruggiero
LED Taxand Studio Legale Tributario

Le nuove disposizioni in tema di disallineamenti da ibridi
Inquadramento generale dei rischi derivanti dai disallineamenti da ibridi
Le fattispecie rilevanti
Gli eventi oggetto di contrasto (D-D, D-NI)
Dott.ssa Tamara Gasparri
Assonime

Le ulteriori disposizioni in tema di disallineamenti da ibridi
Le regole di contrasto previste dalla disciplina
I casi risolti
I rapporti tra la disciplina relativa ai disallineamenti da ibridi e le altre disposizioni domestiche
Dott. Dario Sencar
PwC Tax and Legal Services

 

Seconda giornata
mercoledì 16 gennaio 2019

Le nuove disposizioni in tema di tassazione dei dividendi e delle plusvalenze
La duplice nozione di Stati o territori a regime fiscale privilegiato
La nozione di regime speciale
Le circostanze esimenti
L’indirect tax credit e la c.d. “semi-pex” in presenza dell’esimente dell’attività effettiva
Il coordinamento normativo con il regime bex
I nuovi requisiti per il regime pex
Dott. Alberto Trabucchi
SCGT – Studio di Consulenza Giuridico-Tributaria

L’identificazione degli intermediari finanziari e delle holding (finanziarie e non finanziarie)
Le nuove definizioni di soggetti finanziari per la determinazione delle norme IRES
L’identificazione dei soggetti che esercitano attività di assunzione di partecipazioni
Gli effetti sull’IRES e sull’IRAP
Le clausole di salvaguardia a tutela del contribuente
Dott. Marco Piazza
Studio Associato Piazza

Il restyling dell’exit tax e la gestione dell’imposizione in uscita (art. 166 TUIR)
Introduzione del concetto di valore di mercato per la valutazione dei componenti trasferiti
Trasferimenti di attivi verso stabile organizzaizone in regime di branch exemption
Novità rispetto alla disciplina a oggi in vigore (es. eliminazione della sospensione)
Avv. Riccardo Michelutti
Maisto e Associati

Le nuove disposizioni in tema di entry tax (art. 166-bis TUIR)
Le fattispecie rilevanti
Le regole di determinazione dei valori rilevanti
Aspetti procedurali
Dott. Luca Rossi
Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci

I nuovi obblighi di comunicazione per gli intermediari e gli schemi di pianificazione fiscale aggressiva (Direttiva DAC 6)
Mandatory Disclosure Rules dell’OCSE e filosofia della Direttiva
Soggetti obbligati
Gli obblighi in capo a intermediari finanziari, professionisti e contribuenti
Gli elementi distintivi (hallmark) dei meccanismi potenzialmente “aggressivi” e il contenuto degli obblighi di comunicazione
Avv. Massimo Antonini
Chiomenti

I casi di esonero dall’obbligo di comunicazione
L’esimente relativa all’ipotesi in cui altro intermediario effettui la comunicazione
L’esimente della direttiva attinente al segreto professionale
La perimetrazione di tale esimente prevista dal decreto attuativo
La scriminante riguardante l’eventuale responsabilità penale dell’intermediario
Prof. Avv. Andrea Ballancin
MB & Associati

Dott.ssa Cinzia Sforza*
Ufficio II
Direzione Legislazione Tributaria e Federalismo Fiscale
Dipartimento delle Finanze
Ministero dell’Economia e delle Finanze

§§§

Avv. Massimo Antonini
Socio
Chiomenti

Prof. Avv. Andrea Ballancin
Aggregato di Diritto Tributario
Università del Piemonte Orientale
Socio
MB & Associati

Dott.ssa Tamara Gasparri
Settore Imposizione Diretta
Area Fiscalità
Assonime

Dott. Stefano Grilli
Professore a contratto di Diritto Tributario Internazionale
Università di Milano Bicocca
Socio
Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners

Dott. Sergio Marchese
Partner
Marchese Zanardi & Partners

Avv. Riccardo Michelutti
Socio
Maisto e Associati

Dott. Marco Piazza
Socio
Studio Associato Piazza

Dott. Luca Rossi
Socio
Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci

Dott. Paolo Ruggiero
Partner
LED Taxand
Studio Legale Tributario

Dott. Dario Sencar
Partner
PwC Tax and Legal Services

Dott. Alberto Trabucchi
Socio
SCGT – Studio di Consulenza Giuridico-Tributaria

Dott.ssa Barbara Zanardi
Partner
Marchese Zanardi & Partners

* La relazione è svolta a titolo personale e non impegna la posizione dell’Amministrazione di appartenenza

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee breaks, la possibilità di presentare direttamente ai relatori domande e quesiti di specifico interesse.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via mail all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e in ogni caso prima dell’effettuazione dell’intervento formativo tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma SpA – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco Popolare Società Cooperativa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Verrà spedita via email fattura quietanzata intestata secondo le indicazioni fornite.

Formazione finanziata

La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione.

Attestato di frequenza e crediti formativi

Al termine dell’intervento formativo sarà rilasciato ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori l’attestato di partecipazione nominativo. Il rilascio dei relativi crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

È attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma SpA, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma SpA. Paradigma SpA si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione dei programmi e sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni o necessità è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all´indirizzo di posta elettronica info@paradigma.it

Quota aula

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

Ai Soci ANDAF è riservata una riduzione del 30% sulla quota di partecipazione (non cumulabile con Early Booking)

Crediti formativi
E’ stata presentata richiesta di accreditamento all’Ordine degli Avvocati e al Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e Esperti Contabili.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L´adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa che non abbia compiuto il 35° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma SpA opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 35

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma SpA, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma SpA sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma SpA, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma SpA per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma SpA. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma SpA con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod.3.4 rev. 3 del 30/11/2018

Data

Inizio
15 Gennaio 2019 ore 9:00
Fine
16 Gennaio 2019 ore 17:00
ORARIO
09.00 - 13.30 14.30 - 17.00

Sede

Milano, 15 e 16 gennaio 2019
Hotel Hilton
Via Luigi Galvani, 12

INFO

Roberto Serafino
Telefono
011538686
Email
rserafino@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi