Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Obbligo di redazione del rapporto periodico sulla situazione del personale – Ulteriori adempimenti in materia di inclusione, parità di trattamento e non discriminazione

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo info@paradigma.it

Evento in videoconferenza

15 settembre 2022

Contenuti dell’evento

Il convegno fornirà utili approfondimenti sulle recenti novità introdotte dalla L. n. 162/2021 in materia di contrasto alle discriminazioni nell’ambiente di lavoro e di promozione della parità salariale.

In particolare, saranno debitamente analizzate tanto le novità concernenti l’ampliamento della nozione normativa di discriminazione (attraverso la modifica dell’art. 25 del Codice delle Pari Opportunità) e il relativo ambito di operatività (esteso all’ambito della selezione dei candidati), quanto gli strumenti previsti per dare effettività agli obiettivi della novella legislativa, in particolare l’abbassamento a 50 dipendenti della soglia oltre cui le imprese sono obbligate a redigere il rapporto sulla situazione del personale maschile e femminile (con previsione della possibilità di predisporlo anche per le aziende sotto tale soglia) e le prescrizioni contenutistiche rispetto all’assolvimento di tale obbligo, nonché la certificazione della parità di genere.

Saranno inoltre valorizzate e approfondite le connessioni tra taluni degli obblighi di reportistica previsti dalla L. n. 162 e le misure di promozione delle pari opportunità di genere e generazionali previste per la manodopera impiegata nei bandi finanziati con risorse PNRR/PNC, secondo quanto prescritto dal D.L. n. 77/2021 e dalle LL.GG. di relativa attuazione emanate con DPCM del 7/12/2021.

Verrà infine fornita una disamina delle novità contenute nel Decreto Legislativo di recepimento della Direttiva UE 2019/1158 in materia di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, con le importanti misure a sostegno della genitorialità in esso contenute e le sanzioni per la violazione delle stesse da parte dei datori di lavoro.

Destinatari dell’evento

L´evento formativo è rivolto ai Responsabili delle Risorse Umane, ai Responsabili della Gestione del Personale, ai Responsabili dell’Area Legale, ai Responsabili Privacy, agli ESG Manager.

Obiettivi dell’evento

L’incontro mira a fornire ai partecipanti le nozioni e le indicazioni operative necessarie per affrontare al meglio le rilevanti novità in materia di promozione dell’inclusione e delle pari opportunità, con annessi obblighi di reportistica e misure premiali, intervenute negli ultimi mesi. Verranno analizzate le problematiche più ricorrenti riscontrate dai datori di lavoro in tale ambito ed evidenziati i vantaggi derivanti dalla compliance (anche su base volontaria, per i soggetti non direttamente incisi dall’obbligo di applicazione) alle nuove previsioni.

Giovedì 15 settembre 2022

L’assolvimento dell’obbligo di redigere il rapporto sulla situazione del personale maschile e femminile
L’art. 46 D. Lgs. n. 198/2006, così come modificato dall’art. 3 L. n. 162/2021
I tempi e le modalità di redazione del rapporto: Il Decreto Interministeriale del 29 marzo 2022 (che abroga il precedente D.M. 3 maggio 2018) e il relativo Allegato A
Contenuti necessari del rapporto
Poteri dell’INL e sanzioni irrogabili

Il nuovo art. 46 bis del Codice delle pari opportunità: la certificazione della parità di genere e la premialità di parità. L’utilità delle novità introdotte in chiave di correzione del gender pay gap
Le modalità di calcolo generalmente utilizzate per determinare il gender pay gap
I fattori che contribuiscono al divario retributivo di genere
In che modo certificazione di parità e premialità di parità possono contribuire a chiudere il gap
Upside reputazionale per le aziende sotto il profilo del complessivo rispetto dei parametri ESG

Le nuove misure per la conciliazione vita familiare-lavoro e il loro impatto in termini di par condicio nella partecipazione al lavoro tra uomini e donne: le novità di cui al decreto di recepimento della Direttiva UE 2019/1158

Avv. Annalisa Reale
Chiomenti

Le misure di promozione del riequilibrio di genere e generazionale nel mondo del lavoro attraverso i contratti pubblici finanziati con risorse PNRR/PNC e le connessioni con alcune delle novità introdotte dalla L. n. 162/2021
L’art. 47 comma 4 del D.L. n. 77/2021 e l’introduzione di nuovi obblighi, a carico delle stazioni appaltanti, di previsione nei bandi di gara, negli avvisi e negli inviti, di specifiche clausole di inserimento, come requisiti necessari e come ulteriori requisiti premiali dell’offerta, con la finalità di promuovere l’imprenditoria giovanile, la parità di genere e l’assunzione di giovani e donne
Gli adempimenti esigibili dalle imprese a dimostrazione della loro conformità agli obblighi di natura organizzativa e giuslavoristica posti dall’art. 47 del D.L. n. 77/2021 e dalle relative Linee Guida di attuazione (DPCM del 7/12/2021)

Avv. Federica Paternò
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Le modifiche all’art. 25 del Codice delle Pari Opportunità apportate dall’art. 2 della L. n. 162/2021: le specificazioni in ordine alla nozione di discriminazione in ambito lavorativo e le concrete implicazioni
Considerazioni preliminari sulle condotte discriminatorie in ambito lavorativo
Le discriminazioni c.d. indirette e le obiettive difficoltà di rilevazione e contrasto
Le tipizzazioni di discriminazione introdotte dall’art. 2: la nozione di posizione di svantaggio rispetto alla generalità degli altri lavoratori; la nozione di limitazione delle opportunità di partecipazione alla vita o alle scelte aziendali; la nozione di limitazione dell’accesso ai meccanismi di avanzamento e di progressione di carriera
L’ampliamento della tutela antidiscriminatoria alla fase di selezione della manodopera
Le acquisizioni giurisprudenziali in materia di identificazione delle condotte datoriali discriminatorie e il rapporto con la novella legislativa

Avv. Livio Bossotto
Allen & Overy Studio Legale Associato

Avv. Livio Bossotto
Partner
Responsabile Dipartimento Labour & Privacy
Allen & Overy Studio Legale Associato

Avv. Federica Paternò
Partner
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Avv. Annalisa Reale
Partner
Responsabile Dipartimento Diritto del Lavoro
Chiomenti

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a info@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali e le istruzioni di accesso. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14 V 05034 01017 000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’evento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo di posta elettronica info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 650 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 25 agosto si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019