Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Politiche di recruiting e di gestione del personale

  • D&I
  • Digitalizzazione
  • Smart Working
  • ESG

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo info@paradigma.it

Evento in videoconferenza

11 e 12 ottobre 2021

Contenuti dell’evento

Diversity & inclusion, digitalizzazione, smart working, criteri ESG sono oggi tra i principali driver di cambiamento delle organizzazioni aziendali e delle politiche di gestione del personale.

La gestione di progetti in ciascuno di tali ambiti richiede conoscenze e competenze che esulano, il più delle volte, dal tradizionale know how degli HR manager, e rende pertanto necessaria l’acquisizione di un plus di nozioni che vadano ad integrarne il bagaglio culturale, anche con riferimento alle migliori pratiche maturate dalle imprese che hanno fatto da “apripista”.

La forte specializzazione richiesta dall’implementazione dei nuovi obiettivi di politica aziendale in questione e l’intento delle stesse imprese di ottenere concreta visibilità delle azioni adottate hanno d’altra parte, in taluni casi, portato alla creazione di figure ad hoc nell’organigramma aziendale, con precise aree di intervento all’interno del più vasto ambito delle risorse umane.

A far da cornice a pressochè tutte le politiche di gestione del personale sopra menzionate è la Non-financial reporting Directive (2014/95/EU), che ha fornito un forte input alle imprese nella direzione di sviluppare una particolare attenzione verso le ricadute “sociali” del proprio modo di essere datori di lavoro, conducendo inoltre alla ridefinizione stessa, quantomeno parziale, degli obiettivi che l’attività d’impresa deve perseguire, cui è ora sempre più legata la stessa attrattività dell’impresa dal punto di vista finanziario.

Tutte le tematiche descritte verranno adeguatamente sviluppate nel corso dell’evento di Paradigma.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Direttori del Personale, ai Responsabili dell’Area Risorse Umane, ai Responsabili del Benessere organizzativo, ai Disability Manager e a tutte le figure aziendali coinvolte nel recruitment e nella gestione delle risorse umane, nonché agli avvocati giuslavoristi, ai consulenti del lavoro e agli esperti di organizzazione aziendale.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti un quadro quanto più possibile completo, aggiornato ed esauriente dei temi di maggiore attualità e interesse nell’ambito della gestione delle risorse umane, coniugando aspetti ricostruttivi con spunti di riflessione critica e indicazioni utili sul piano della concreta operatività.

Prima giornata
Lunedì 11 ottobre 2021

D&I

La gestione delle diversità in azienda
Interventi legislativi in materia di pari opportunità e aspetti rilevanti rispetto a disabilità, soggetti svantaggiati, genere, età, etnia, orientamento sessuale
La definizione di “diversità” nelle attuali disposizioni normative e la discrezionalità delle imprese nell’adozione di politiche di inclusione
La traduzione degli impegni in previsioni all’interno di Codici etici, Codici di condotta, Diversity Charter
Avv. Annalisa Reale
Chiomenti

I progetti di diversity management
Politiche e programmi aziendali di diversity management: progettazione, implementazione, valutazione
Dott.ssa Veronica Mattana
SIDiMa Società Italiana Disability Manager

Gender gap nelle politiche retributive e strumenti correttivi
Avv. Simonetta Candela
Clifford Chance

Gestione delle complessità culturali e religiose nei luoghi di lavoro e indicazioni giurisprudenziali: considerazioni a partire dalla recente Sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea – Grande Sezione – 15 luglio 2021
Prof. Avv. Francesca Marinelli
Università di Milano “La Statale”

DIGITALIZZAZIONE

Nuove tecnologie, nuovi lavori (e nuove modalità di lavoro), automazione: il punto di vista giuslavoristico
L’organizzazione del lavoro in un contesto sempre più digitalizzato
Nuovi lavori e nuove modalità di lavoro
L’esercizio dei poteri direttivi datoriali in lavori “senza sede fissa”
Machine Learning e Intelligenza Artificiale: in che misura sono un tema di competenza delle Risorse Umane?
Compresenza di robot e forza lavoro umana: le sfide del futuro (e, in parte, già del presente)
Avv. Silvia Tozzoli
Legance Avvocati Associati

Skills digitali necessarie per i nuovi lavoratori e adeguamento delle competenze della popolazione aziendale nel suo complesso
Le metodologie di lavoro “agili” abilitate dalla trasformazione digitale
I framework di riferimento per la gestione dei progetti: il caso Scrum
Le nuove competenze per la produttività nelle organizzazioni digitali e l’organizzazione del lavoro e il team working
L’approccio all’innovazione e alla creatività aziendale: l’intrapreneurship
Prof. Davide Mazza
CeTIF – Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano

 

Seconda giornata
Martedì 12 ottobre 2021

SMART WORKING

Smart working “strutturale” e relativa definizione negoziale
Gli accordi collettivi e individuali quale elemento regolatorio indefettibile dello smart working “a regime”
I contenuti necessari degli accordi e l’eterointegrazione delle previsioni di legge: l’effettivo spazio lasciato all’autonomia contrattuale in materia di smart working
Le esperienze finora maturate nell’ambito dei contratti di categoria
I contratti collettivi aziendali
Le soluzioni più frequentemente adottate negli accordi collettivi con riferimento a: individuazione della platea di lavoratori coinvolta, procedure di adesione e modalità di recesso, modalità di svolgimento, attività formative, diritti sindacali
Impatto della legislazione emergenziale sugli accordi aziendali
Prospettive di utilizzo della contrattazione di prossimità ex art. 8 D. L. n. 138/2011 nell’ambito dello smart working
Lo smart working quale possibile occasione di discriminazione tra lavoratori e categorie di lavoratori: come prevenire e delimitare un possibile nuovo fronte di conflittualità
Buoni pasto, spese sostenute dall’azienda e spese sostenute dal dipendente
Avv. Aldo Bottini
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci

Le modalità di esercizio del potere datoriale di controllo sullo smart worker
Il controllo sugli strumenti di lavoro in uso al dipendente e sui mezzi tecnologici (art. 4 L. n. 300/1970)
I controlli su posta elettronica, internet, via GPS e con altre modalità: ammissibilità e limiti
I software di CRM
I profili di privacy e controllo sui dipendenti in modalità di lavoro agile: la rilevanza dell’“aspettativa” del lavoratore ad essere monitorato (par. 3 delle Linee Guida EDPB sulla sorveglianza attraverso dispositivi video che rinvia, sul punto, al Parere n. 2/2017 del Gruppo di lavoro Articolo 29, adottato l’8 giugno 2017)
L’inderogabilità della “procedura codeterminativa” ai fini del rispetto delle condizioni di cui all’art. 4, L. n. 300/1970
Regolamento aziendale sul controllo dei lavoratori in regime di smart working
Prof. Avv. Alessandro Bellavista
Università di Palermo

La disciplina degli orari e dei permessi nel lavoro da remoto e il diritto alla disconnessione
L’orario di lavoro nella prestazione svolta da remoto
Compatibilità tra lavoro da remoto e straordinari
La gestione dei permessi
Esperimenti in atto sull’orario di lavoro: il caso Unilever
L’art. 2, comma 1-ter del D.L. n. 30/2021: la previsione espressa del diritto alla
disconnessione, l’equivoca formulazione prescelta in ordine alla compatibilità dello stesso con accordi esistenti e periodi di reperibilità concordati
Valutazione della necessità di una “manutenzione” degli accordi esistenti alla luce del nuovo dato normativo sulla disconnessione
La “clausola di protezione” adoperata dal legislatore a presidio del diritto alla disconnessione: il divieto di discriminazione del lavoratore che se ne avvale
Il versante delle possibili responsabilità datoriali
Avv. Anna Grazia Sommaruga
BonelliErede

Salute e sicurezza dello smart worker e prevenzione sindrome da “burn-out”: cautele, adempimenti e buone prassi da parte del datore di lavoro
Considerazioni complessive sugli obblighi datoriali in materia di salute e sicurezza del lavoro applicati allo smart working
In particolare, l’obbligo datoriale di prevenire l’isolamento del dipendente che lavora da remoto
Le concrete modalità di manifestazione del possibile disagio e le più idonee cautele da assumere dal punto di vista medico-scientifico
Il ruolo del medico del lavoro e degli specialisti: quali misure di prevenzione adottare
Avv. Enrico Barraco
Studio Legale Barraco
Dott. Giuseppe Ferrari
SIPISS

ESG

Le scelte di organizzazione del lavoro all’interno delle politiche ESG dell’impresa
Organizzazione del lavoro e politiche di sostenibilità ambientale: la riduzione (o la soppressione) degli spostamenti non indispensabili; l’utilizzo di locali aziendali meno dispendiosi sul piano energetico; l’opzione “coworking”
Lavoro e sostenibilità sociale: le molteplici chiavi di lettura del fenomeno, dalla conciliazione dei tempi vita/lavoro alla promozione di un “mercato aziendale” del lavoro più aperto e inclusivo, idoneo ad agevolare la partecipazione lavorativa femminile, dei giovani e delle persone a ridotta capacità motoria
Le evidenze documentali delle ricadute ESG di politiche del lavoro socialmente sostenibili: gli atti aziendali nei quali ricostruire benefici attesi e risultati
I molteplici “link” tra ESG e lavoro presenti all’art. 47 del D.L. n. 77/2021: la promozione delle pari opportunità di genere e generazionali, la valorizzazione in termini di premialità delle imprese partecipanti ad appalti pubblici (finanziati con risorse PNRR e PNC) che abbiano presentato o si impegnino a presentare, per ciascuno degli esercizi finanziari ricompresi nella durata dell’appalto, una dichiarazione volontaria di carattere non finanziario
Avv. Livio Bossotto
Allen & Overy Studio Legale Associato

Il contratto di espansione quale opportunità di riequilibrio generazionale in azienda (rilevante altresì ai fini dei processi di riqualificazione tecnologica dei processi): spunti per un efficace utilizzo di tale strumento
Inquadramento dell’istituto
Interventi ampliativi ad opera del D.L. “Sostegni-bis” (D.L. n. 73/2021)
Presupposti di accesso
I passaggi procedurali da seguire: la procedura di consultazione finalizzata alla stipula del contratto di espansione
Avv. Antonella Negri
BonelliErede

Il well-being aziendale quale parte della strategia di sostenibilità, finalizzata al benessere aziendale e individuale, rilevante sia per il bilancio di sostenibilità sia per rispondere ai requisiti ESG
Il well-being quale evoluzione del concetto di welfare e di wellness
Il well-being quale fattore attrattivo nelle politiche assunzionali e fondamentale per la sostenibilità nel lungo periodo
Misurazione del well-being aziendale
Welfare aziendale propriamente inteso, welfare sostitutivo e fringe benefits
Dott.ssa Marianna Benatti
Deloitte
Dott.ssa Monica Palumbo
Deloitte
Avv. Giuseppe Marianetti
Studio Tributario e Societario – Deloitte

Avv. Enrico Barraco
Founding Partner
Studio Legale Barraco

Prof. Avv. Alessandro Bellavista
Ordinario di Diritto del Lavoro
Università di Palermo

Dott.ssa Marianna Benatti
Well-being Leader
Deloitte

Avv. Livio Bossotto
Responsabile
Dipartimento Labour & Privacy
Allen & Overy Studio Legale Associato

Avv. Aldo Bottini
Partner
Toffoletto De Luca Tamajo e Soci
Presidente Nazionale
AGI – Avvocati Giuslavoristi Italiani

Avv. Simonetta Candela
Partner
Responsabile Dipartimento di Diritto del Lavoro
Clifford Chance

Dott. Giuseppe Ferrari
Psicoanalista
Presidente SIPISS
Società Italiana di Psicoterapia Integrata per lo Sviluppo Sociale

Avv. Giuseppe Marianetti
Partner
Studio Tributario e Societario – Deloitte

Prof. Avv. Francesca Marinelli
Associato di Diritto del Lavoro
Università di Milano “La Statale”

Dott.ssa Veronica Mattana
Psicologa del Lavoro
SIDiMa Società Italiana Disability Manager

Prof. Davide Mazza
Adjunct Professor of Digital Transformation & Innovation Management
CeTIF – Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano

Avv. Antonella Negri
Partner
BonelliErede

Dott.ssa Monica Palumbo
Sustainability Partner
Deloitte

Avv. Annalisa Reale
Partner
Responsabile Dipartimento Diritto del Lavoro
Chiomenti

Avv. Anna Grazia Sommaruga
Senior Counsel
BonelliErede

Avv. Silvia Tozzoli
Partner
Legance Avvocati Associati

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a info@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14 V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 20 settembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019