Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

PPP e Concessioni

  • Il quadro normativo di riferimento
  • Gli assetti contrattuali e finanziari
  • I controlli

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

8 e 9 giugno 2021

Contenuti dell’evento

Nel corso delle due giornate di studio verrà effettuata un’ampia e articolata trattazione dei PPP e delle concessioni, così come specificamente disciplinati dalla Direttiva UE 2014/23 e dal Codice dei contratti pubblici che l’ha recepita, unitamente alle altre Direttive del “Pacchetto appalti” del 2014.

Saranno esaminati tutti gli aspetti di maggiore impatto pratico degli istituti in parola, alla luce delle più recenti novità sul fronte della regolazione e della vigilanza sulla loro applicazione. Tra queste: la problematica applicazione, per le amministrazioni, della novità contenuta nel D.L. n. 76/2020, relativa alla possibilità, per gli operatori economici, di formulare proposte di finanza di progetto anche in relazione a opere o servizi già inclusi negli strumenti di programmazione; lo schema di contratto standard di concessione per la progettazione, costruzione e gestione di opere pubbliche in Partenariato Pubblico Privato a diretto utilizzo della PA, approvato con Delibera ANAC n. 1116 del 22 dicembre 2020 e con Determina RGS n. 1 del 5 gennaio 2021; la Delibera ANAC n. 219/2021 contenente le risultanze dell’attività di vigilanza svolta nel 2020 in relazione ai PPP, recante anche utili indicazioni circa gli strumenti da utilizzare per la sollecitazione della concorrenza e della qualità nel project financing.

Approfondimenti specifici riguarderanno inoltre la realizzazione, attraverso PPP, di interventi di efficientamento energetico di edifici e di impianti di illuminazione pubblica, la cooperazione pubblico-pubblico (sia in forma societaria che in forma di accordo), le forme ulteriori di cooperazione pubblico-privato (sponsorizzazione, locazione finanziaria di opere di pubblica utilità, baratto amministrativo, realizzazione di opere pubbliche a spese del privato).

Destinatari dell’evento

L’ evento formativo è rivolto a tutte le stazioni appaltanti e in particolare ai loro Uffici Gare, Appalti e Approvvigionamenti, nonché ai loro Uffici Tecnici, ai Responsabili Gare e agli Uffici Legali e Acquisti degli operatori economici, a tutti i professionisti e consulenti che operano nell’ambito della contrattualistica pubblica e della finanza di progetto.

Gli obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è presentare un quadro organico della disciplina del PPP e delle concessioni, nonché degli ulteriori strumenti di cooperazione pubblico-privato e delle relative implicazioni pratiche per gli operatori. Saranno forniti ai partecipanti strumenti operativi utili ad aggiornare le proprie competenze professionali e a utilizzare correttamente gli istituti giuridici in questione.

Prima giornata
Martedì 8 giugno 2021

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO

I contratti di Partenariato Pubblico Privato (PPP) nel Codice dei Contratti Pubblici
Le previsioni contenute nella normativa di rango primario (Direttiva UE 2014/23, Codice dei Contratti Pubblici)
Le tipologie contrattuali ascrivibili alla figura del PPP e le concessioni di cui alla Parte III Codice dei Contratti Pubblici
Il trasferimento del rischio operativo e la matrice dei rischi
Le principali disposizioni sostanziali applicabili (Parte III e Parte IV del Codice)
Avv. Giuliano Berruti
NCTM Studio Legale Associato

PPP E SCELTE STRATEGICHE DELL’ENTE

Il processo decisionale pubblico nelle operazioni di PPP e la centralità dell’attività di programmazione degli interventi. La procedura e i criteri di aggiudicazione
Le considerazioni da svolgersi preliminarmente rispetto alla convenienza e all’utilità di ricorrere al PPP dal punto di vista giuridico ed economico (possibilità effettiva di classificare off balance-sheet gli investimenti; sussistenza di adeguato background per gestire l’operazione dal punto di vista contrattuale; opportunità dell’operazione sotto il profilo dell’interesse pubblico)
L’inserimento dell’intervento da realizzare in PPP negli strumenti di programmazione: art. 21 commi 4 e 6 del Codice
La scelta della procedura con cui aggiudicare
La possibilità per l’amministrazione aggiudicatrice di effettuare, per le concessioni da aggiudicarsi con procedura ristretta, una consultazione preliminare con gli operatori economici invitati a presentare offerte
I criteri di aggiudicazione e il vantaggio economico complessivo (per l’amministrazione o l’ente aggiudicatore) quale risultato da perseguire
La possibilità di modificare, in corso di gara, regole di aggiudicazione e ordine dei criteri, e i relativi limiti
Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

SPECIFICHE DECLINAZIONI DEL PPP E MODALITÀ DI FINANZIAMENTO

Il Project Financing a iniziativa pubblica
Il (presunto) vantaggio, per l’amministrazione, del PF a iniziativa pubblica: la possibilità di “governare” l’operazione nella sua globalità
I rischi (possibilità di gara deserta, se PF mal congegnato)
Il progetto di fattibilità tecnica ed economica a carico della PA
La scelta del promotore sulla base di un progetto definitivo
L’approvazione del progetto definitivo prima della stipula del contratto
Prof. Avv. Luciano Salomoni
Università di Milano Bicocca

Il c.d. “PF a iniziativa privata”: sequenza procedimentale ed elementi caratterizzanti
Ratio della normativa e utilità dell’iniziativa privata – posizione dell’ANAC
Il novellato art. 183, comma 15 del Codice dei contratti pubblici e l’introduzione della possibilità, per gli operatori economici, di presentare proposte anche con riferimento a interventi già contemplati negli strumenti di programmazione
Il contegno dell’amministrazione rispetto a proposte di PPP a iniziativa privata: esame di alcuni casi
La proposta e i suoi contenuti: profili teorici e operativi alla luce della prassi e della giurisprudenza
Il “business case” del proponente
● Profili tecnici
● Profili economico-finanziari
● Struttura giuridica
● Remunerazione del concessionario e rischio operativo
La procedura: fasi, tempistiche, possibili criticità e relative soluzioni
La c.d. “gara a valle” e il diritto di prelazione
Questioni attinenti all’esecuzione
Avv. Velia M. Leone
Studio Legale Leone & Associati

Il finanziamento dei PPP
Il coinvolgimento dei finanziatori in fase di gara
Il finanziamento non recourse
Il finanziamento mediante accesso al mercato dei capitali
Gli elementi rilevanti ai fini del finanziamento (bancabilità, etc.)
La struttura dell’operazione di capital market
La nozione di “perfezionamento del finanziamento”
Le garanzie
Avv. Pierpaolo Mastromarini
Bird&Bird

I contenuti tipici di uno schema di convenzione nella prassi contrattuale: un confronto con lo Schema “standard” per la progettazione, costruzione e gestione di opere pubbliche a diretto utilizzo della PA, approvato con Delibera ANAC n. 1116 del 22 dicembre 2020 e con Determina RGS n. 1 del 5 gennaio 2021
Natura dello schema di convenzione
Elementi fondamentali
Modalità di pagamento
Clausole di allocazione del rischio
Clausole sulle modifiche contrattuali e riequilibrio del PEF
Clausole di Bancabilità
Valutazione di conformità ai criteri Eurostat
Avv. Maria Ferrante
P&I – Studio Legale Guccione e Associati

 

 

Seconda giornata
Mercoledì 9 giugno 2021

ESECUZIONE DEL CONTRATTO E CONTROLLI

I PPP nella fase di esecuzione contrattuale
La società di progetto
Il subappalto e gli appalti del concessionario
Le modifiche in corso di esecuzione
L’attivazione della procedura di riequilibrio del PEF
Le ipotesi di risoluzione del contratto e relative conseguenze
Prof. Avv. Alessandro Botto
LUISS Guido Carli

Il monitoraggio sui PPP, anche alla luce delle Linee Guida n. 9 di ANAC, e le fattispecie di possibile danno erariale
L’ulteriore specificazione, nelle Linee Guida, dei casi nei quali il trasferimento del rischio in capo all’operatore economico non può dirsi realizzato
L’individuazione di “altri” rischi trasferibili (diversi da rischio di costruzione, rischio di disponibilità e rischio di domanda)
I controlli dell’Amministrazione sulla corretta esecuzione del contratto
La Delibera ANAC n. 219/2021: le risultanze dell’attività di vigilanza svolta nel 2020
● Criticità rilevate
● L’indicazione di strumenti da utilizzare per la sollecitazione della concorrenza e della qualità nel project financing
Le fattispecie di possibile danno erariale nelle operazioni di PPP
Avv. Antonio Papi Rossi
Studio Legale Amministrativisti Associati

PARTENARIATI IN FORMA SOCIETARIA E IN FORMA DI ACCORDO
NELL’AMBITO DEL SETTORE PUBBLICO

Le concessioni tra enti nell’ambito del settore pubblico (art. 17 Direttiva UE 2014/23)
L’in house providing
L’in house con blanda partecipazione di capitali privati
L’in house con controllo analogo congiunto
La cooperazione pubblico-pubblico in forma di accordo tra amministrazioni aggiudicatrici (art. 17, par. 4; art. 15, I comma, L. n. 241/1990)
Pres. Luigi Carbone
Consiglio di Stato

ULTERIORI FORME DI COOPERAZIONE PUBBLICO-PRIVATO

Il PPP istituzionalizzato: le società miste
Ambito di operatività
Caratteristiche del socio privato e della sua partecipazione
La gara a doppio oggetto
Condizioni alle quali la società mista è esonerata dall’applicazione del Codice dei Contratti Pubblici
Pres. Luigi Carbone
Consiglio di Stato

Uso del PPP sotto forma di EPC per la riqualificazione energetica di immobili e l’efficientamento energetico dei sistemi di illuminazione pubblica
Inquadramento giuridico e previsioni normative
Il contratto di EPC nell’ambito dei PPP
Il risparmio energetico: stima, verifica e necessità di mantenimento dello stesso nei contratti di PPP qualificabili come EPC
Profili di rischio e investimento off balance-sheet
● Gli orientamenti dell’ANAC
● Le indicazioni Eurostat del 2015 e del 2017
Applicazione alla riqualificazione energetica di immobili
Applicazione all’illuminazione pubblica
Avv. Sergio Massimiliano Sambri
Grimaldi Studio Legale

Sponsorizzazioni e altre fattispecie peculiari di cooperazione pubblico-privato
I contratti di sponsorizzazione
● La previsione di cui all’art. 19 del Codice
● La semplificazione della procedura di individuazione dello sponsor
● La sponsorizzazione nell’ambito dei beni culturali (art. 151)
La locazione finanziaria di opere di pubblica utilità
Il baratto amministrativo
La realizzazione di opere pubbliche a spese del privato
Avv. Marco Martinelli
Gianni & Origoni

 

Introduce e coordina i lavori

Avv. Giuseppe Carmine Pinelli
Avvocato in Milano

Pres. Luigi Carbone
Presidente di Sezione
Consiglio di Stato

Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

Avv. Giuliano Berruti
NCTM Studio Legale Associato

Prof. Avv. Alessandro Botto
Docente di Diritto dei Contratti Pubblici
LUISS Guido Carli di Roma
Legance Avvocati Associati

Avv. Maria Ferrante
P&I – Studio Legale Guccione e Associati

Avv. Velia M. Leone
Studio Legale Leone & Associati

Avv. Marco Martinelli
Gianni & Origoni

Avv. Pierpaolo Mastromarini
Bird&Bird

Avv. Antonio Papi Rossi
Studio Legale Amministrativisti Associati

Prof. Avv. Luciano Salomoni
Professore Aggregato di Diritto Pubblico dell’Economia
Università di Milano Bicocca
Studio Legale Cocco Salomoni Santoro

Avv. Sergio Massimiliano Sambri
Grimaldi Studio Legale

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT14V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 18 maggio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019