Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

ESG: evoluzione normativa e prospettive per i partecipanti ai mercati finanziari

  • Regolamento (UE) 2019/2088
  • Regolamento (UE) 2020/852
  • I nuovi Regulatory Technical Standards
  • Il “pacchetto” sostenibile della Commissione Europea

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo mvcurbis@paradigma.it

Evento in videoconferenza

14 dicembre 2021

Contenuti dell’evento

Il green deal pervade ormai ogni settore di attività a livello globale e l’attenzione alla sostenibilità è diventato il paradigma e il benchmark per ogni azienda.

Non si sottrae a questa tendenza il segmento dei prodotti finanziari attraverso il recepimento del Regolamento SFDR (n. 2019/2088) relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari.

Il quadro normativo di riferimento si arricchisce con i nuovi RTS, con il Regolamento 2020/852 e con il “pacchetto” relativo alla finanza sostenibile della Commissione Europea.

I punti principali riguardano la trasparenza sulla sostenibilità, l’integrazione dei rischi di sostenibilità nell’organizzazione e nelle procedure aziendali, l’attenzione degli investitori ai fattori ESG, la coerenza delle politiche di remunerazione con l’integrazione dei rischi di sostenibilità, la responsabilità dei vertici nei confronti degli azionisti.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai responsabili dell’area finanza, ai responsabili del servizio legale e della compliance, ai responsabili del servizio commerciale e marketing, ai responsabili ESG/CRS nonché ai professionisti che operano nell’area finanza.

Obiettivi dell’evento

L’incontro si pone l’obiettivo di valutare gli aspetti applicativi e le criticità operative attraverso il contributo dei relatori e il confronto delle diverse esperienze.

L’evoluzione dei principi di investimento responsabile e l’adozione di criteri di sostenibilità: il quadro di riferimento e i recenti sviluppi applicativi
Il primo approccio ai criteri di sostenibilità: gli “United Nations Principles for Responsible Investment del 2006 (cd. UN PRI)” alla luce delle ultime novità
L’evoluzione del quadro normativo: Regolamento SFDR, Regolamento Tassonomia, la proposta di RTS (“Regulatory Technical Standards”) delle AEV pubblicata il 22 ottobre 2021
Il Green Deal europeo e il nuovo “pacchetto” sulla finanza sostenibile della Commissione Europea
La “Guide on climate-related and environmental risks for banks” della BCE e lo stress test 2022
Avv. Prof. Roberto Della Vecchia
Di Tanno e Associati – Studio Legale Tributario

La disclosure sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari
Le caratteristiche ambientali e sociali alla luce del Regolamento SFDR
Gli investimenti eco-sostenibili e gli obiettivi ambientali del Regolamento Tassonomia
L’interpretazione dei fattori ESG: entity level e product level
I modelli di compilazione delle informative individuati dalle Autorità Europee di Vigilanza nella proposta di RTS (Regulatory Technical Standards)
Profili operativi e applicativi
Dott.ssa Valeria Ferrero
Ersel

La recente modifica delle direttive in materia di servizi finanziari
L’integrazione dei fattori ESG nelle direttive concernenti la gestione collettiva del risparmio (UCITS, AIFMD), la prestazione dei servizi di investimento (MiFID II) e l’attività assicurativa (Solvency II, IDD)
L’introduzione dei concetti di “rischio di sostenibilità”, “fattori di sostenibilità” e “preferenze di sostenibilità”
L’integrazione dei fattori e rischi di sostenibilità nelle policies in materia di conflitti di interessi, risk management e nelle procedure di investment due diligence
La revisione dei presidi di governo societario e dei sistemi organizzativi e di controllo
La previsione della responsabilità del top management per l’integrazione della sostenibilità nell’operatività del gestore
L’integrazione dei fattori e rischi di sostenibilità nelle politiche e nei processi di product governance: obblighi del manufacturer e del distributor
La revisione dei suitability test
Avv. Francesco Mocci
Zitiello Associati Studio Legale

Integrazione dei rischi di sostenibilità nell’organizzazione e nelle procedure aziendali
Individuazione, misurazione e monitoraggio dei fattori ESG e la metodologia più appropriata al business di riferimento
Definizione degli obiettivi strategici relativi alla prevenzione dei rischi di sostenibilità
L’esclusione di determinate scelte di investimento considerate “non sostenibili”
L’integrazione dei rischi di sostenibilità nelle procedure organizzative e nelle policies decisionali degli investimenti
Il ruolo delle funzioni di Risk management, Internal audit e Compliance nel processo di integrazione dei rischi di sostenibilità
La valutazione degli effetti negativi sui fattori di sostenibilità nelle politiche di dovuta diligenza
Dott.ssa Alessandra Patera
Dea Capital Alternative Funds SGR

L’attenzione degli investitori ai fattori ESG
Le strategie del Sustainable and Responsible Investment (SRI) attuate dagli investitori istituzionali: investimenti tematici, best class, impact investing ed esclusioni
Lo sviluppo dei social & green bonds
L’attuale interesse ai rischi di sostenibilità degli investitori retail
La considerazione delle “preferenze di sostenibilità” dell’investitore
Identificazione di un benchmark di riferimento: gli score e rating ESG
I rischi di greenwashing e di misselling
Prof. Dott. Marco Giorgino
Politecnico di Milano & MIP Graduate School of Business

La coerenza delle politiche di remunerazione con l’integrazione dei rischi di sostenibilità
L’integrazione dei parametri di performance non finanziarie nelle politiche di remunerazione dei vertici aziendali
Schemi di remunerazione degli amministratori che orientano l’attenzione verso lo shareholder value di breve periodo
Il collegamento tra gli obiettivi di sostenibilità e i compensi degli amministratori
La politica per la remunerazione funzionale al perseguimento del successo sostenibile della società
L’identificazione di metriche ESG appropriate all’azienda
L’informativa adeguata al mercato prevista dal Regolamento SFDR
Avv. Elena Pagnoni
Legália Studio

La responsabilità dei vertici e delle funzioni aziendali nei confronti degli azionisti
Il nuovo indice Euronext MIB-ESG
Responsabilità dei vertici e delle funzioni aziendali addette all’attuazione della strategia di sostenibilità e delle politiche aziendali ESG
Il ruolo dei Comitati cd. “etici” (Comitato Corporate, Social e Responsability) e il ruolo del Comitato Sostenibilità
Il “successo sostenibile” introdotto dal Codice di Corporate Governance
I principi italiani di stewardship di Assogestioni e la Circolare Assonime del 19 luglio 2021 “Principles for Listed Companies’ Dialogue with Investors
Le politiche di engagement e i riflessi sulle performance ESG delle aziende
Avv. Salvatore Providenti
Studio Legale Carbonetti e Associati

Avv. Prof. Roberto Della Vecchia
Partner Responsabile Area Legale
Di Tanno e Associati – Studio Legale Tributario
Docente di Diritto dei Mercati Finanziari e degli Intermediari
Università di Teramo

Dott.ssa Valeria Ferrero
Head of Marketing & Business Development
Responsabile ESG Strategy
Ersel

Prof. Dott. Marco Giorgino
Ordinario di Finanza e Risk Management
Politecnico di Milano & MIP Graduate School of Business
Presidente Comitato Rischi
Banca Monte dei Paschi di Siena

Avv. Francesco Mocci
Equity Partner
Zitiello Associati Studio Legale

Avv. Elena Pagnoni
Partner
Legália Studio
Componente Collegio Sindacale
Mediobanca

Dott.ssa Alessandra Patera
Head of Marketing, Institutionals Sales, ESG
Dea Capital Alternative Funds SGR

Avv. Salvatore Providenti
Partner
Studio Legale Carbonetti e Associati
Professore a Contratto di Diritto dei Mercati Finanziari
Università LUISS Guido Carli di Roma

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a info@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IT 14 V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E’ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 30 novembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

14 Dicembre

Orario

09.00 - 09.30 Accesso alla piattaforma 09.30 - 13.30 14.30 - 18.00

INFO

Angela Siniscalchi
Telefono
011538686
Email
asiniscalchi@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi