Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Novità in tema di responsabilità degli enti (D.Lgs. n. 231/01)

  • Nuovi reati presupposto
  • Aggiornamento dei Modelli
  • Whistleblowing
  • Codice Antimafia e corruzione
  • Profili sostanziali e novità giurisprudenziali

Milano, 17 e 18 gennaio 2018

Grand Hotel et de Milan

Via Manzoni, 29

Contenuti dell’evento

L’evento è un focus sulle principali novità in tema di responsabilità degli enti derivanti dagli aggiornamenti del D.Lgs. n. 231/2001 e dall’evoluzione giurisprudenziale.

Nella prima giornata si affronteranno le novità sui reati presupposto e la manutenzione del Modello organizzativo.

In particolare: il nuovo reato di sfruttamento della manodopera, la corruzione tra privati, anche alla luce del nuovo Codice Antimafia, le frodi e i reati alimentari, i delitti ambientali, i reati informatici alla luce del nuovo Regolamento Privacy.

Inoltre ci si concentrerà sulla necessità di revisione dei Modelli conseguente alla nuova normativa sul whistleblowing, sulle informazioni non finanziarie e sullo smart working con le implicazioni connesse alla responsabilità degli enti.

Nella seconda giornata, dedicata ai principi sostanziali e alle novità giurisprudenziali, si analizzerà l’efficacia della delega, il rischio reputazionale, le responsabilità nei gruppi di imprese, la confisca, la gestione del procedimento a carico dell’ente.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai componenti dell’OdV, ai Responsabili dell’Ufficio Legale e della Segreteria Societaria, ai Responsabili dell’Audit e della Compliance, ai Responsabili Anticorruzione, ai Responsabili della Prevenzione e Protezione, nonché ai professionisti che operano in questo settore.

Obiettivi dell’evento

L’incontro si propone di analizzare gli strumenti di protezione per le imprese e per i propri vertici attraverso il necessario adeguamento dei Modelli Organizzativi, il corretto inquadramento delle fattispecie di reato, le precauzioni organizzative e operative.
La possibilità di confrontarsi con i maggiori esperti nazionali su queste tematiche offre una opportunità unica di aggiornamento professionale e un vantaggio competitivo per la propria azienda.

Prima giornata

Milano, mercoledì 17 gennaio 2018

Novità sui reati presupposto e manutenzione del Modello

Smart working: problematiche connesse alla sicurezza dei luoghi di lavoro e adeguamento dei Modelli
La nuova modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato
Sicurezza e tutela contro gli infortuni: doveri e responsabilità del datore di lavoro e del lavoratore per le prestazioni rese al di fuori dei locali aziendali
Revisione e aggiornamento dei Modelli
Avv. Federico Strada
DLA Piper

Dichiarazioni di carattere non finanziario e Modello 231
Effetti della nuova normativa (D.Lgs. n. 254/16) sulla responsabilità degli enti
I reati presupposto
La revisione dei Modelli
Avv. Bruno Giuffrè
DLA Piper

L’aggiornamento del Modello 231 al nuovo delitto di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (caporalato)
Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione del nuovo reato
Analogie e differenze rispetto al lavoro in outsourcing e in subappalto
Impatto sul “sistema 231” e aggiornamento del Modello
Profili sanzionatori
Avv. Iole Anna Savini
Studio Legale Savini

Whistleblowing: introduzione dell’obbligo di segnalazione di illeciti
Profili procedurali e aspetti organizzativi
Le regole per i canali di segnalazione
Tipologie di segnalazioni rilevanti ai fini della prevenzione di reati e connessione con la responsabilità dell’ente
Utilizzabilità degli elementi raccolti
Definizione di misure idonee a tutelare l’identità del whistleblower e la riservatezza delle informazioni
Aggiornamento dei Modelli organizzativi
Profili penali e giuslavoristici
Avv. Gabriella Porcelli
Philip Morris Italia

Frodi e reati alimentari: responsabilità delle imprese ex 231/01
Produzione, distribuzione, vendita di prodotti alimentari alterati o contraffatti e le altre fattispecie di reato previste dalla normativa
La catena di responsabilità dell’impresa e il ruolo del MOG
Analisi della più recente giurisprudenza
Avv. Francesco Sbisà
BonelliErede
Avv. Marco Dallavalle
Studio Legale Corte

Corruzione tra privati e corruzione internazionale: analisi della più attuale giurisprudenza e delle connessioni con il nuovo Codice Antimafia
Reati presupposto e modifiche del D.Lgs. n. 231/01
Istigazione alla corruzione e interferenze illecite
L’ampliamento del novero dei soggetti responsabili: le responsabilità dei manager
Sanzioni pecuniarie e interdittive
Il nuovo Codice Antimafia e il richiamo alla corruzione
Recenti casi e sentenze in tema di corruzione internazionale: le indicazioni per la costruzione del Modello
Corruzione, evasione fiscale e falso in bilancio nazionale e internazionale
La certificazione dei modelli di gestione anti-corruzione: ISO 37001
La norma ISO 37001 e il nuovo sistema di gestione del rischio corruzione
Criteri generali per un efficace compliance program anti-corruzione
Cons. Ciro Santoriello
Procura della Repubblica di Torino

L’Organismo di Vigilanza e la prevenzione dei reati ambientali
I reati ambientali presupposto ai fini del D.Lgs. 231/2001
Responsabilità degli enti: valutazione dei rischi e adeguamento del MOG
I reati ambientali dolosi e colposi: il problema della costruzione dei MOG
I nuovi eco-delitti: difficoltà interpretative e possibili soluzioni
Ruolo dell’Organismo di Vigilanza: composizione, compiti, attività
La vigilanza sui rischi ambientali nei protocolli di attuazione
Analisi dei flussi informativi e dei presidi di controllo
Interazione tra MOG e sistema di gestione ambientale
Procedimenti ex 231: monitoraggio OdV e azioni di miglioramento
Avv. Walter Vasselli
Ilva in AS

Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali: valutazione d’impatto ai fini 231, in particolare con i protocolli di prevenzione dei reati informatici
La necessità di definire un sistema di controllo interno ai fini privacy
Il Modello 231 in un’ottica di compliance integrata anche ai fini privacy
I trattamenti di dati personali, i ruoli e le responsabilità collegati all’applicazione del Modello 231
Sicurezza e violazioni della sicurezza dei dati personali: misure organizzative e misure tecniche obbligatorie
I principi di controllo mutuabili e la prospettiva dell’adozione di standard di certificazione della sicurezza del dato
Avv. Maurizio Arena
Studio Legale Arena


Seconda giornata

Milano, giovedì 18 gennaio 2018

Principi sostanziali e novità giurisprudenziali

Delega di funzione e delega gestoria: efficacia e contenuti
Forma e sostanza della delega
I contenuti “necessari”
Effettività dei poteri decisionali e di spesa
Effetto esimente
Procura vs. delega
Analisi della casistica
Avv. Guglielmo Giordanengo
Studio Giordanengo Avvocati Associati

Il presidio del rischio reputazionale
Il presidio a fronte dei nuovi reati presupposto
Adozione e manutenzione dei Modelli
Controllo dei fornitori
Rapporti con la PA e rischi nei contratti di appalto
La mitigazione del rischio reputazionale nell’ambito del sistema di compliance integrata
Avv. Maurizio Rubini
Lottomatica

L’attribuzione al Collegio Sindacale delle funzioni di Organismo di Vigilanza
Competenza dell’Assemblea e competenza del Consiglio di Amministrazione sull’affidamento della funzione
Requisiti del Collegio Sindacale e requisiti dell’Organismo di Vigilanza
Modalità dello svolgimento delle funzioni dell’Organismo di Vigilanza da parte del Collegio Sindacale
Le peculiarità della normativa bancaria e assicurativa
Avv. Francesca Petronio
Paul Hastings

Responsabilità delle società appartenenti a gruppi di impresa: la più recente giurisprudenza
Profili concorsuali di responsabilità nei gruppi di società
Responsabilità da reato della capogruppo rispetto a illeciti commessi nell’ambito della società controllata
Nozione di interesse di gruppo
L’OdV nei gruppi
Gruppi multinazionali e normative applicabili: compliance cross border e gestione nelle branch italiane
Applicabilità di norme straniere alle società italiane e del D.Lgs. n. 231/01 alle controllate estere di società italiane
Ne bis in idem tra legislazioni
Avv. Bruno Cova
Paul Hastings

Responsabilità e confisca per i reati ex 231/01
Questioni procedimentali e sequestro
Profili sostanziali: la quantificazione del danno e la confisca per equivalente
Analisi della più recente giurisprudenza
Confisca europea “ampia” per i reati di autoriciclaggio, frodi informatiche e corruzione tra privati
Pres. Renato Bricchetti
Corte di Appello di Milano

Il procedimento a carico dell’ente: evoluzione giurisprudenziale
La natura della responsabilità: una questione ancora irrisolta
Costituzione di parte civile dell’ente e contro l’ente
Misure cautelari
Ruolo del rappresentate dell’ente nel processo
Ultime novità giurisprudenziali
Avv. Guglielmo Giordanengo
Studio Giordanengo Avvocati Associati

Avv. Maurizio Arena
Studio Legale Arena
Commissione Antiriciclaggio e Privacy
Consiglio Nazionale Forense

Pres. Renato Bricchetti
Presidente Vicario
Corte di Appello di Milano

Avv. Bruno Cova
Partner, Corporate Department
Paul Hastings
Membro Gruppo Esperti
Comitato Corporate Governance di Borsa Italiana

Avv. Marco Dallavalle
Partner
Studio Legale Corte

Avv. Guglielmo Giordanengo
Studio Giordanengo Avvocati Associati
Docente a contratto di Diritto Penale Progredito
Università del Piemonte Orientale

Avv. Bruno Giuffrè
Managing Partner
DLA Piper

Avv. Francesca Petronio
Partner
Paul Hastings

Avv. Gabriella Porcelli
General Counsel
Senior Legal Advisor to CEO
Philip Morris Italia

Avv. Maurizio Rubini
Compliance Officer
Lottomatica

Cons. Ciro Santoriello
Sostituto Procuratore della Repubblica
Tribunale di Torino

Avv. Iole Anna Savini
Studio Legale Savini

Avv. Francesco Sbisà
Partner
BonelliErede

Avv. Federico Strada
Lead Lawyer
DLA Piper

Avv. Walter Vasselli
Group Senior Compliance Officer
Ilva in AS

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee breaks, la possibilità di presentare direttamente ai relatori domande e quesiti di specifico interesse.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via mail all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e in ogni caso prima dell’effettuazione dell’intervento formativo tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco Popolare Società Cooperativa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Verrà spedita via email fattura quietanzata intestata secondo le indicazioni fornite.

Formazione finanziata

La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione.

Attestato di frequenza e crediti formativi

Al termine dell’intervento formativo sarà rilasciato ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori l’attestato di partecipazione nominativo. Il rilascio dei relativi crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

È attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma srl, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma srl. Paradigma srl si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione dei programmi e sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni o necessità è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo di posta elettronica info@paradigma.it.

Quota aula

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

Crediti formativi
È stata presentata richiesta di accreditamento agli Ordini competenti.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa che non abbia compiuto il 35° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

Inizio
17 Gennaio 2018 ore 9:00
Fine
18 Gennaio 2018 ore 18:00
ORARIO
09.00 - 13.30 14.30 - 18.00

INFO

Angela Siniscalchi
Telefono
011538686
Email
asiniscalchi@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi