Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Evento in aula virtuale – Il riequilibrio delle concessioni dopo il COViD-19

  • Le disposizioni valevoli per tutti i contratti di durata a prestazioni corrispettive
  • I rimedi specifici per le singole fattispecie concessorie
  • La revisione del PEF

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

30 settembre 2020

Contenuti dell’evento

Nel corso dell’incontro di studio verrà effettuata un’ampia e articolata trattazione del tema dei rimedi agli squilibri contrattuali nelle concessioni, con grande attenzione tanto per le concessioni di diritto pubblico “classiche”, quanto per quelle rientranti nelle forme di partenariato ex art. 180 ss.

Saranno oggetto di specifica disamina anche le variazioni contrattuali riguardanti le concessioni di servizi pubblici nei settori regolati e i profili di possibile contenzioso che potrebbero svilupparsi nei mesi a venire in relazione alle procedure di riequilibrio.

Cruciale sarà inoltre l’approfondimento dedicato al tema della revisione del PEF, con annessi profili giuridici ed economici.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Responsabili e agli Addetti degli Uffici Gare, Public Sector, Partenariati e degli Uffici Legali degli operatori economici, nonché a tutte le stazioni appaltanti e in particolare ai loro Uffici Gare, Appalti e Approvvigionamenti, ai loro Uffici Tecnici, e a tutti i professionisti e consulenti che operano nell’ambito della contrattualistica pubblica e della finanza di progetto.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è presentare un quadro organico della disciplina del riequilibrio delle concessioni e delle relative declinazioni pratiche. Saranno forniti ai partecipanti strumenti operativi utili ad aggiornare le proprie competenze professionali e a utilizzare correttamente i dati normativi e gli strumenti giuridici richiamati.

Mercoledì 30 settembre 2020

L’evenienza di un sopraggiunto squilibrio contrattuale nelle fonti che regolano il rapporto concessorio
Il primo riferimento normativo da considerare: l’art. 1467 c.c.
La normale alea quale limite alla sopravvenuta onerosità
Le “normali” condizioni operative
L’avvenimento straordinario e imprevedibile
I riferimenti nel Codice dei contratti pubblici: artt. 175, 165 c. 6, 183 c. 3
Altri parametri normativi e principi giuridici rilevanti
La disciplina prevista dagli stessi contratti di concessione: il caso delle clausole contrattuali che non riconoscono in nessuna circostanza il diritto a compensi aggiuntivi e la loro (dubbia) tenuta
Prof. Avv. Andrea Zoppini
Università di Roma Tre

Il riequilibrio nelle concessioni ex art. 180 ss. del Codice dei contratti pubblici
Le previsioni normative
I rischi incidenti sui corrispettivi derivanti da fatti non imputabili all’operatore economico e la relativa disciplina nei contratti di PPP (ex art. 180 c. 3, ultimo periodo)
Criticità economiche da “COViD-19” specifiche delle singole forme di partenariato
L’attivazione della procedura per il riequilibrio del PEF
Prof. Avv. Claudio Guccione
P&I – Studio Legale Guccione e Associati

Analisi e valutazioni giuridico-economiche alla base del riequilibrio del PEF
La disciplina di riferimento e la sua influenza sulle procedure di riequilibrio
Le condizioni normative e contrattuali alla base del riequilibrio
L’impostazione “risks & rewards” e il suo impatto sul PPP: alcune questioni scivolose in fase di riequilibrio
Il caso base, le sue evoluzioni e l’analisi del disequilibrio
Le modalità di ripristino dell’equilibrio
Le conseguenze del riequilibrio e del mancato riequilibrio
Dott. Ivo Allegro
Iniziativa
Prof. Avv. Claudio Guccione
P&I – Studio Legale Guccione e Associati

Il riequilibrio delle concessioni nei servizi pubblici regolati
Gli interventi delle autorità di settore: i vantaggi di una regolazione (anche) attraverso autorità rispetto a una regolazione esclusivamente attraverso contratto, con particolare riguardo all’effettiva preservazione dell’equilibrio contrattuale
La fruizione di sussidi da parte di operatori dei settori regolati e la valutazione degli stessi da parte delle autorità in sede di operazioni di riequilibrio economico
La regolazione per disposizione normativa: il caso dell’art. 92 c. 4 bis D.L. n. 18/2020 e i problemi pratici a valle
I particolari casi di interventi regolatori per fasi: le gestioni aeroportuali e il ruolo del “doppio regolatore” rispetto al riequilibrio dei rapporti concessori
La rilevanza di eventuali linee guida dettate dalle autorità di settore ai fini della deflazione del probabile contenzioso sulle rinegoziazioni a seguito dell’emergenza COViD-19
La revisione dei rapporti contrattuali tra società pubbliche ed enti soci e il corretto iter da seguire
Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

Il riequilibrio delle concessioni di beni
Le coordinate di sistema dell’affidamento in concessione di beni: in particolare, la natura di beni economicamente contendibili dei beni pubblici e l’assoggettamento del loro affidamento ai principi costituzionali di imparzialità e buon andamento e ai principi del diritto europeo
L’art. 12 della Direttiva Bolkestein: la necessità di procedure selettive per autorizzazioni allo svolgimento di una data attività limitato per via della scarsità delle risorse naturali o delle capacità tecniche utilizzabili
Casi nei quali lo svolgimento di una data attività economica richiede di avere a disposizione determinati beni pubblici: l’esempio delle concessioni balneari
La questione della durata nei termini di cui all’art. 12 c. 2 Direttiva Bolkestein
La Sentenza Corte Cost. n. 1/2019
Le concessioni di beni in periodo di COViD-19 e l’impatto, sullo svolgimento delle attività legate ai beni concessi, dei provvedimenti limitativi delle Pubbliche Autorità: spazi per una rinegoziazione
Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

I contenziosi sulla revisione delle concessioni nel post COViD-19 e i profili suscettibili di venire in considerazione
L’individuazione del “giudice naturale” del rapporto concessorio e l’evenienza di possibili conflitti di giurisdizione tra giudice amministrativo e giudice ordinario
Il rilievo della distinzione tra accordi amministrativi e concessioni ai fini della giurisdizione
L’importante recente Sentenza CdS, Sez V, n. 5022/2019 sulla revisione del PEF
Il tema della proporzionalità delle misure restrittive adottate dalle Pubbliche Autorità per il COViD-19 e il contenzioso che potrebbe generarsi al momento in cui sarà possibile accedere alle sottostanti valutazioni del CTS
Prof. Avv. Alessandro Botto
LUISS Guido Carli di Roma

Dott. Ivo Allegro
Partner e Responsabile Transaction Services
Iniziativa

Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

Prof. Avv. Alessandro Botto
Docente di Diritto dei Contratti Pubblici
LUISS Guido Carli di Roma
Legance Avvocati Associati

Prof. Avv. Claudio Guccione
Docente a Contratto di Diritto delle Opere Pubbliche
Sapienza Università di Roma
P&I – Studio Legale Guccione e Associati

Prof. Avv. Andrea Zoppini
Ordinario di Diritto Privato
Università di Roma Tre
Studio del Prof. Avv. Andrea Zoppini e degli Avvocati Associati

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 9 settembre  si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019