Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Evoluzione della governance e responsabilità dei vertici nel sistema bancario e finanziario

  • Gestione dei rischi
  • Fit&proper
  • Remunerazioni
  • Obblighi generali e obblighi specifici
  • Nuovi rischi
  • Responsabilità civili, amministrative e penali

Milano, 21 e 22 gennaio 2020

Baglioni Hotel Carlton

Via Senato, 5

Contenuti dell’evento

L’evento fa il punto sull’evoluzione della governance nel sistema bancario e finanziario e sulle responsabilità dei vertici.

In particolare approfondiremo gli hot topics: la centralità assunta dalla “cultura del rischio” che pervade tutta la struttura della banca, dal board alle funzioni operative; l’attenzione agli aspetti ESG nelle scelte di investimento e di finanziamento; la sensibilizzazione dei board verso le normative specifiche del settore, come antiriciclaggio, MiFID, trasparenza, PSD, product governance, etc.

Le tematiche affrontate nella prima giornata portano, di conseguenza, alla riflessione sulle responsabilità dei vertici in merito alla corretta e prudente gestione del sistema.

Pertanto, analizzeremo gli obblighi di carattere generale e specifico che ineriscono le funzioni di vertice; l’attenzione sempre più evidente alla gestione dei rischi; l’emersione di “nuovi rischi” quali, ad esempio, cyber crime, corruzione, antimafia di cui board e dirigenti apicali non possono non tenere conto.

Infine ci occuperemo della responsabilità civile, amministrativa, penale e delle possibili azioni di responsabilità in cui rischiano di incorrere i vertici del sistema bancario e finanziario.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai responsabili della Segreteria Societaria, ai General Counsel, ai componenti dei Board, ai Sindaci, ai componenti dei Comitati, ai responsabili della Compliance di tutto il sistema bancario e finanziario, nonché ai professionisti che si occupano della materia.

Obiettivi dell’evento

L’incontro si propone di analizzare la corretta applicazione dei principi di governance, nonché di inquadrare i doveri e le responsabilità dei vertici focalizzando l’attenzione sulle aree di rischio più rilevanti, affinché, attraverso appropriate scelte strategiche e organizzative, si evitino rischi di azioni di responsabilità

Prima giornata
Martedì 21 gennaio 2020

Evoluzione della governance societaria

Evoluzione della normativa sul governo societario: dalle disposizioni di vigilanza agli orientamenti EBA sulla governance interna
Prime esperienze operative e best practices
Focus: Linee Guida EBA sulla Internal Governance
Doveri e responsabilità dell’organo amministrativo nella gestione strategica dei rischi: monitoraggio e supervisione
Rinnovato ruolo del Comitato Rischi
Risk management function e il suo responsabile
Prof. Avv. Stefania Bariatti
Università degli Studi di Milano
Vice Presidente ABI

La “risk culture” nei processi di governance: linee guida e applicazioni pratiche
La cultura del rischio nella visione EBA/BCE
Gli elementi cardine della cultura del rischio
I presidi di governo e il “Tone from the Top”
Il sistema dei controlli interni e la gestione dei conflitti di interesse
Le procedure di whistleblowing
Il RAF e le politiche di gestione del rischio
La rilevazione della cultura del rischio: attività di controllo vs. survey partecipativa
Dott. Andrea Lapomarda
EY

Evoluzione della finanza sostenibile e rilevanza dei principi ESG sulla governance delle banche
L’Action Plan di EBA sulla finanza sostenibile
Come incorporare i principi ESG all’interno della gestione del rischio e delle strategie
Focus: gli impatti e la gestione del “Climate change risk”
Impact investing: effetti sulla valutazione degli investimenti e sulle scelte di finanziamenti
Dott.ssa Patrizia Giangualano
Nedcommunity

Idoneità allo svolgimento dell’incarico di consigliere di amministrazione
Le Guideline EBA/ESMA e BCE sul “fit and proper assessment”
Indipendenza e qualità del board
Processo di assessment appropriato all’organizzazione: reputazione, esperienza, conflitti di interesse e indipendenza, idoneità del CdA
Time commitment dei consiglieri: commenti in calce al Report BCE
Processo di autovalutazione: finalità di vigilanza e best practices
L’attività di “challenge” richiesta ai board members sulle decisioni del management
Interessi degli amministratori e operazioni con parti correlate
Dott. Luca Galli
EY

Remunerazioni dei vertici nel settore bancario
Aggiornamento delle disposizioni di Banca d’Italia su politiche e prassi di remunerazione e incentivazione
Goal setting, allineamento ai rischi, performance e payout process
Il processo di identificazione e di esclusione del “personale più rilevante” secondo le indicazioni EBA
Le novità introdotte dalla SHRD II
Prof. Filippo Annunziata
Università Luigi Bocconi di Milano

Ruolo del CdA nell’applicazione e monitoriaggio delle normative di settore
Antiriciclaggio, MiFID 2, trasparenza, PSD 2, governo dei prodotti bancari
Ruolo del CdA nel processo del credito e nella gestione dei crediti deteriorati
Effetti del nuovo Codice della crisi d’impresa sul board bancario
Dovere di agire informati dei consiglieri non esecutivi delle banche (sentenza Cassazione Civile, II sez., n.8237 del 22/3/2019)
Raccomandazione Consob sulle informazioni che gli enti creditizi dovranno diffondere al pubblico all’esito del processo di valutazione dell’adeguatezza dei requisiti patrimoniali (SREP) e comunicazione delle informazioni privilegiate ai sensi MAR
Avv. Roberto Della Vecchia
Di Tanno e Associati

 

Seconda giornata
Mercoledì 22 gennaio 2020

Responsabilità dei vertici

Responsabilità degli amministratori nel settore bancario e finanziario
Obblighi, doveri e responsabilità dei vertici: dal Codice Civile alle norme di settore
Orientamenti EBA sulla governance interna
Ulteriori adempimenti per le banche quotate anche alla luce della SHRD II
Le responsabilità degli amministratori non esecutivi (Cass. Civ. Sez. II, 26/2/2019, n. 5606)
Le conseguenze della violazione dei doveri: responsabilità per danni e impatto sulle valutazioni fit&proper
Le aree di maggior rischio
Avv. Bruno Cova
Delfino e Associati Willkie Farr & Gallagher

Obblighi di carattere specifico di particolare rilevanza
Pianificazione strategica e presidio dei rischi
Product governance e informazione al pubblico
Ruolo e responsabilità dei vertici aziendali nella gestione dei conflitti di interesse secondo le Linee Guida BCE
Definizione di politiche per l’individuazione, prevenzione, contenimento e gestione dei conflitti di interesse
Parere degli Amministratori indipendenti
Ruolo dell’organo di controllo, responsabilità dei vertici e relative sanzioni
Avv. Giorgio Di Stasio
Fivelex Studio Legale

Obblighi generali degli amministratori alla luce della normativa bancaria
Il principio generale di diligenza
L’agire informato
Obblighi di intervento e di corretta amministrazione
Lealtà e conflitti di interesse
Business judgement rule e processo decisorio
L’attività di “challenge” richiesta ai board members sulle decisioni del management
Ruolo del CdA della capogruppo e principio di direzione e coordinamento
Ruolo del Presidente del CdA e degli Amministratori esecutivi
Ruolo dei Comitati endoconsiliari e dei Comitati aziendali
Prof. Avv. Paolo Valensise
Università Roma Tre

Gestione dei rischi: obblighi e responsabilità dei vertici aziendali
La cultura del rischio: gestione e controllo alla luce degli Orientamenti EBA
Mappatura dei rischi: rischio di liquidità, rischio di credito, rischi operativi, rischio informatico, partecipazioni detenibili, etc.
Frequenza, entità, segnali d’allarme
Sistema dei controlli interni e ruolo dei vertici aziendali
Coperture assicurative per la banca e per gli Amministratori
Prof. Dott. Marco Giorgino
Politecnico di Milano & MIP Graduate School of Business
Presidente Comitato Rischi – Banca Monte dei Paschi di Siena

L’emersione di “nuovi” rischi: cyber crime, corruzione, antimafia, sanzioni internazionali
Ruoli, competenze e responsabilità
Strumenti per la gestione del rischio e definizione di policy
Adozione di misure tecniche e organizzative adeguate
Tutela della corporate reputation
Reati tributari e responsabilità ex 231/01
Profili di business, rischi e opportunità dell’evoluzione digitale
Ing. Maria Elena Cappello
Consigliere Indipendente – Banca Monte dei Paschi di Siena
Avv. Francesca Petronio
Delfino e Associati Willkie Farr & Gallagher

Responsabilità civili, amministrative e penali
Azione sociale di responsabilità: casi e questioni inerenti la gestione della banca
Azione di responsabilità da parte dei creditori sociali e delle procedure concorsuali
Azione di responsabilità da parte di singoli soci e terzi
La responsabilità di natura amministrativa: profili peculiari
L’esercizio dell’azione civile in sede penale: cenni
Prof. Avv. Maurizio Irrera
Università di Torino

Prof. Filippo Annunziata
Associato di Diritto dei Mercati Finanziari
Università Luigi Bocconi di Milano
Founding Partner AC Group

Prof. Avv. Stefania Bariatti
Ordinario di Diritto Internazionale
Università degli Studi di Milano
Presidente
Banca Monte dei Paschi di Siena
Vice Presidente ABI
Of Counsel Chiomenti

Ing. Maria Elena Cappello
Consigliere Indipendente
Presidente Comitato Nomine
Banca Monte dei Paschi di Siena

Avv. Bruno Cova
Partner
Delfino e Associati Willkie Farr & Gallagher
Membro Gruppo Esperti
Comitato Corporate Governance di Borsa Italiana

Avv. Roberto Della Vecchia
Partner
Di Tanno e Associati

Avv. Giorgio Di Stasio
Junior Associate
FiveLex Studio Legale

Dott. Luca Galli
Partner
EY

Dott.ssa Patrizia Giangualano
Indipendent Director
Nedcommunity

Prof. Dott. Marco Giorgino
Ordinario di Finanza e Risk Management
Politecnico di Milano & MIP Graduate School of Business
Presidente Comitato Rischi
Banca Monte dei Paschi di Siena

Prof. Avv. Maurizio Irrera
Ordinario di Diritto Commerciale
Università di Torino
Studio Irrera Avvocati Associati

Dott. Andrea Lapomarda
Senior Manager
EY

Avv. Francesca Petronio
Partner
Delfino e Associati Willkie Farr & Gallagher

Prof. Avv. Paolo Valensise
Ordinario di Diritto Commerciale
Università Roma Tre
Chiomenti

Quota di partecipazione in aula

La quota di partecipazione in aula include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee breaks, la possibilità di presentare direttamente ai relatori domande e quesiti di specifico interesse.

Quota di partecipazione in videoconferenza

La quota di partecipazione in videoconferenza include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di presentare ai relatori domande e quesiti di specifico interesse a mezzo chat.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’evento formativo attraverso il proprio personal computer o il proprio tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma tecnologica utilizzata da Paradigma non necessita infatti di requisiti tecnici particolari e non richiede di installare alcun software.

Alcuni giorni prima dell’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno del convegno basterà selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante la lezione, oltre a vedere e sentire il docente sarà possibile visionare simultaneamente le slides di supporto appositamente predisposte.

Oltre che ascoltare il relatore e seguire la presentazione, ogni utente collegato potrà inoltre porre domande e quesiti su tematiche di specifico interesse a mezzo chat, alle quali il relatore risponderà al termine della relazione.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via mail all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e in ogni caso prima dell’effettuazione dell’intervento formativo tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco Popolare Società Cooperativa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Formazione finanziata

La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza e crediti formativi

Al termine dell’intervento formativo sarà rilasciato ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori l’attestato di partecipazione nominativo. Il rilascio dei relativi crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato.

Si precisa che la partecipazione in videoconferenza non permette il riconoscimento dei crediti formativi professionali.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma Srl, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma Srl. Paradigma Srl si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione dei programmi e sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni o necessità è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all´indirizzo di posta elettronica info@paradigma.it.

Quota aula

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 30 dicembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Crediti formativi
E’ stata presentata richiesta di accreditamento all’Ordine degli Avvocati di Milano. L’accreditamento non è previsto per la partecipazione in videoconferenza.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L´adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa che non abbia compiuto il 35° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 35

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma SpA, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma SpA sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma SpA, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma SpA per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma SpA. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma SpA con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod.3.4 rev. 3 del 30/11/2018