Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

La produzione di energia da fonti rinnovabili

  • Nuovi Decreti MASE in materia di Comunità Energetiche
  • Semplificazioni nei procedimenti autorizzatori
  • Novità relative ai regimi di incentivazione
  • Nuovo Regolamento GSE sulle sanzioni
  • Gli extra-profitti energetici da fonti rinnovabili

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo info@paradigma.it

Evento in videoconferenza

13 marzo 2024

Contenuti dell’evento

La necessità di imprimere un deciso impulso all’incremento di energia generata da fonti non fossili, già al centro delle misure del c.d. “Green Deal” europeo, e resa ancor più impellente dalle crisi geopolitiche dell’ultimo biennio, ha trovato risposta in una produzione normativa di facilitazione della realizzazione degli impianti produttivi di energia rinnovabile caratterizzata da aspetti di notevole impatto.

In particolare, negli ultimi mesi sono giunti (o, in qualche caso, stanno per giungere) a completamento alcuni importanti tasselli dell’assetto regolatorio in parola.

Per quanto concerne le Comunità Energetiche, è recentissimo il Decreto del Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica del dicembre scorso (n. 414/2023), e ad esso si aggiungerà a breve l’ulteriore Decreto contenente le regole operative per le Comunità Energetiche e l’Autoconsumo. Nello stesso ambito, ARERA ha approvato il 2 febbraio una delibera con la quale sono state disposte modifiche al Testo Integrato sull’Autoconsumo Diffuso (TIAD) e sono state verificate positivamente le regole tecniche sulle Comunità Energetiche predisposte dal GSE.

Relativamente alle semplificazioni autorizzative, si segnalano il recente Regolamento UE sul permitting (2024/223) e le ulteriori semplificazioni previste dal D.L. “Energia” (n. 181/2023).

Altre novità di sicuro interesse sono quelle concernenti i regimi incentivanti, anch’esse contenute nel già citato D.L. “Energia”, e in particolar modo quelle riguardanti l’agrivoltaico.

Anche la materia dei controlli e delle sanzioni irrogabili a fronte di violazioni nella produzione incentivata di energia da fonti rinnovabili è stata oggetto di recente innovazione, attraverso il nuovo Regolamento del GSE emanato in attuazione dell’art. 42, comma 3, del D. Lgs. n. 28/2011.

Infine, sul fronte della contestata previsione normativa di imposizione di un “contributo di solidarietà” (meglio noto come tassa sugli extra-profitti) anche a carico dei produttori di energia da fonti rinnovabili, è oggetto di grande interesse l’Ordinanza del TAR Lazio n. 767 del 16 gennaio scorso con la quale è stato rimesso alla Corte costituzionale l’esame delle disposizioni sull’annualità 2023 di tale onere.

Nel corso dell’evento verranno analizzate tutte le novità descritte, valorizzandone le implicazioni operative per gli operatori del settore.

Destinatari dell’evento

L´evento formativo è prioritariamente rivolto ai responsabili e ai funzionari dell’area legale e dell’area business development e investimenti delle aziende del settore energetico, nonché ai liberi professionisti operanti nell’ambito del diritto dell’energia.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti un quadro quanto più possibile completo, aggiornato ed esauriente della cornice normativa e delle dinamiche concrete di sviluppo del settore delle energie rinnovabili, alla luce delle prospettive aperte dalle recenti novità già approvate e da quelle di prossima introduzione.

Mercoledì 13 marzo 2024

I regimi autorizzatori: il recente Regolamento UE n. 2024/223 sul permitting e le ulteriori semplificazioni previste dal D.L. n. 181/2023 “Energia”
La priorità da accordare, in sede di pianificazione, alla costruzione e all’esercizio degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili di interesse pubblico prevalente
La nozione di “assenza di soluzioni alternative o soddisfacenti” alla costruzione di un impianto di energia rinnovabile
L’impatto sui termini di autorizzazione
Il silenzio assenso
Le misure compensative
L’assoggettamento a VIA degli interventi di modifica, anche sostanziale, per rifacimento, potenziamento o integrale ricostruzione di impianti di produzione di energia da fonti eoliche o solari, previsto dal D.L. n. 181/2023, art. 4-bis
Avv. Germana Cassar
DLA Piper Studio Legale Tributario

Le novità in materia di comunità energetiche e autoconsumo diffuso
Il Decreto del Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica n. 414 del 7 dicembre 2023, (Decreto “CACER”), in vigore dal 24 gennaio 2024
Le modifiche al Testo Integrato per l’Autoconsumo Diffuso (TIAD) apportate dalla delibera dell’ARERA 15/2024/R/eel del 30 gennaio 2024
Le regole tecniche per il servizio dell’autoconsumo diffuso predisposte dal Gestore dei Servizi Energetici
L’attesa per le regole operative per le Comunità energetiche e l’autoconsumo oggetto di imminente Decreto ministeriale
L’uscita dal previgente meccanismo di valorizzazione e incentivazione dell’energia condivisa da impianti alimentati da fonti rinnovabili
Avv. Valeria Viti
Legance Avvocati Associati

Le novità in materia di regimi incentivanti introdotte dal D.L. n. 181/2023 “Energia”
Il nuovo meccanismo di sostegno agli investimenti in capacità produttiva di energia elettrica rinnovabile, alternativo al sistema incentivante già disciplinato dal D. Lgs. n. 199/2021, artt. 6 e 7
Gi incentivi e le agevolazioni per le imprese energivore
Incentivi per le Regioni che ospitano impianti FER
Soggetti e competenze nell’ambito della gestione degli incentivi
Avv. Mileto M. Giuliani
Dentons

Il nuovo Regolamento GSE in materia di controlli e sanzioni sugli impianti incentivati
La determinazione di criteri oggettivi, proporzionati e trasparenti in materia di controlli e sanzioni
Le violazioni di minore gravità sanzionabili tramite decurtazione degli incentivi originariamente riconosciuti
Le violazioni che danno luogo alla decadenza del diritto a percepire l’incentivo
L’accertamento di difformità, inadempimenti o fattispecie non disciplinate dal Regolamento
Avv. Mattia Errico
Troise Mangoni Studio Legale Associato

Aree idonee, non idonee e conseguenze sui regimi autorizzativi
La disciplina vigente e quella futura delle aree idonee
Analisi delle casistiche più significative
Le semplificazioni procedimentali per i progetti FER nelle aree idonee e le criticità emerse
Il ruolo del Ministero della Cultura: pareri non vincolanti e applicabilità del silenzio assenso
Avv. Simona Viola
GiusPubblicisti Associati – GPA

I più recenti sviluppi del contenzioso relativo al contributo sugli extra-profitti energetici e le recenti questioni di costituzionalità sollevate dal TAR Lazio-Roma
Avv. Gaetano Pecoraro
Studio Legale Santiapichi

Avv. Germana Cassar
Partner
DLA Piper Studio Legale Tributario

Avv. Mattia Errico
Troise Mangoni Studio Legale Associato

Avv. Mileto M. Giuliani
Partner
Dentons

Avv. Gaetano Pecoraro
Socio
Studio Legale Santiapichi

Avv. Simona Viola
Partner
GiusPubblicisti Associati – GPA

Avv. Valeria Viti
Senior Counsel
Legance Avvocati Associati

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. È altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una e-mail a info@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali e le istruzioni di accesso. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via e-mail all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’evento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14 V 05034 01017 000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’evento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

È attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’evento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo e-mail info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 21 febbraio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019