Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Annual 2021 – Compliance antitrust

  • La proposta di nuovo Regolamento UE sulle intese verticali e la revisione della Comunicazione sulla definizione di mercato rilevante
  • Il nuovo Regolamento AGCM sul rating di legalità
  • I piani di compliance antitrust
  • Illeciti antitrust e partecipazione a gare pubbliche
  • I profili oggetto di recente intervento dell’AGCM nell’ambito delle pratiche commerciali scorrette
  • Temporary Framework della Commissione UE sugli aiuti di Stato e cumulabilità degli aiuti

I docenti, nel corso dell’evento formativo, risponderanno alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo asorba@paradigma.it

Evento in videoconferenza

26 gennaio 2021

Contenuti dell’evento

L’evento annuale di Paradigma dedicato alla compliance antitrust si concentra, anche nell’edizione 2021, sulle tematiche di presumibile maggiore interesse per le imprese.

Alle novità attese sul fronte degli interventi della Commissione UE, che vedranno, oltre alla proposta di nuovo Regolamento sulle intese verticali, inevitabili sviluppi anche circa la revisione della nozione applicabile di mercato rilevante (v. consultazione svolta negli ultimi mesi), messa a dura prova tanto dall’economia digitale e dalla competizione tra aziende oramai su scala globale, quanto dalle specifiche vicende di tentati “matrimoni industriali” tra campioni europei già bocciati, come nel caso di Alstom/Siemens, o che rischiano di avere analogo esito (Fincantieri/STX), si accompagnano le novità sul fronte interno, laddove l’attività dell’AGCM ha prodotto, oltre alla revisione del Regolamento sul rating di legalità, interessanti sviluppi sul fronte dell’attività sanzionatoria rispetto a nuove casistiche di pratiche commerciali scorrette.

Sempre vivo rimane poi l’interesse attorno all’implementazione dei piani di compliance antitrust, in conformità alle Linee Guida AGCM in materia varate circa due anni fa (in un recente contenzioso dinanzi alla giustizia amministrativa, di cui si darà conto nel corso del convegno, è venuta in rilievo anche la lamentata esclusione dell’applicazione delle attenuanti da queste previste, al tema del bid rigging nell’aggiudicazione di commesse pubbliche, rispetto al quale si segnalano nuove, rilevanti vicende applicative sul fronte giudiziario tanto interno quanto eurounitario, e dell’azione di classe, la cui applicazione è sì stata soggetta a ulteriore rinvio per effetto della pandemia, ma che in prospettiva rappresenta uno dei terreni più insidiosi per le imprese, stante il suo stretto raccordo con il procedimento sanzionatorio amministrativo antitrust, che potrebbe costituire il “grimaldello” utile a far superare, con qualche possibilità di successo, il vaglio di ammissibilità dell’azione da parte del giudice.

Tutto questo richiede e richiederà sempre più, da parte delle imprese, l’apprestamento di adeguati presidi organizzativi e procedurali su tutti i fronti potenzialmente interessati dall’azione delle autorità competenti in ambito antitrust.

Uno spazio di approfondimento verrà infine dedicato al tema degli aiuti di stato, oggi più che mai rilevante alla luce del Temporary Framewok della Commissione UE, varato in occasione del COVid-19, e dei diversi livelli di intervento nel sostegno finanziario alle imprese in difficoltà, che pongono un evidente problema di compatibilità del cumulo di misure pubbliche di aiuto.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Legal Counsel e ai Responsabili e agli addetti delle funzioni legali e compliance delle aziende.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è presentare un quadro completo e approfondito dei temi di maggiore attualità della compliance antitrust, con un’analisi degli adeguamenti necessari e spunti utili a conformarsi al meglio alle prescrizioni dei regolatori.

Martedì 26 gennaio 2021

Gli orientamenti UE di revisione complessiva di taluni assi portanti delle politiche antitrust
La necessità di adattare la nozione di mercato rilevante a una competizione sempre più su scala globale e sempre più digitale: la revisione della Comunicazione della Commissione UE sulla definizione di mercato rilevate
Digital Services Act e Digital Market Act e loro impatto sulla disciplina antitrust
Le novità in materia di concentrazioni, intese e abusi di posizione dominante e, in particolare, la proposta di nuovo Regolamento UE in materia di intese verticali
Prof. Avv. Francesco Sciaudone
Grimaldi Studio Legale – Grimaldi Alliance

Il nuovo Regolamento AGCM sul rating di legalità (ottobre 2020) e le opportunità per le imprese
Dott.ssa Ombretta Main
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

La centralità della compliance antitrust nell’ambito delle attività di compliance aziendali. L’impatto delle Linee Guida AGCM in materia di compliance aziendale a due anni dalla loro adozione
Il ruolo e l’efficacia della compliance antitrust alla luce dell’evoluzione della politica sanzionatoria dell’AGCM
Aspetti organizzativi: compliance di gruppo, compliance officer, integrazione della compliance antitrust con altre policy aziendali
Attività di compliance in materia di pratiche commerciali scorrette
Avv. Piero Fattori
Gianni & Origoni

Il bid rigging: la prevenzione, la revisione degli assetti interni in caso di commissione, la rilevanza di pregressi illeciti anticoncorrenziali ai fini delle gare pubbliche nelle più recenti casistiche
Gli illeciti antitrust come illeciti professionali rilevanti ai fini delle gare pubbliche
Recente giurisprudenza: TAR Lombardia, Sent. n. 2190/2020 (caso “Palasharp”); CdS, Sez. V, Sent. n. 6635/2020 (caso “Arsenale Militare Marittimo della Spezia”)
Da quando considerare cessata un’infrazione all’art. 101 TFUE qualificabile come bid rigging: le conclusioni dell’Avvocato Generale Pitruzzella in un recente contenzioso CGUE (C-450/19)
Prof. Avv. Mariano Protto
Università di Torino

Recenti profili di enforcement da parte dell’AGCM in materia di pratiche commerciali scorrette e divieto di abuso di dipendenza economica
L’abuso di dipendenza economica e il caso Benetton
Gli accordi di cooperazione e il COViD-19 (i casi Federfarma e Assofin)
Le pratiche commerciali scorrette e il COViD-19
– Obblighi di rimborso e voucher
– Limitata disponibilità dei prodotti e prezzi eccessivi
– Efficacia dei prodotti nella protezione nei confronti del COViD-19
Avv. Emilio De Giorgi
Allen & Overy Studio Legale Associato

Il private enforcement antitrust dopo la riforma della class action
Avv. Fabio Valerini
Università di Roma Tor Vergata

Temporary Framework della Commissione UE sugli aiuti di Stato, interventi di rafforzamento del capitale delle società e cumulabilità degli aiuti
Le misure di rafforzamento del capitale delle imprese a carico delle casse pubbliche approvate nel Temporary Framework della Commissione
Limiti e condizioni cui sono subordinate le misure di ricapitalizzazione in equity
La cumulabilità degli aiuti di stato
Le strade alternative agli aiuti di stato: gli interventi dello Stato a mercato (interventi pari passu e altri interventi che soddisfano il MEIP test)
Deroghe alla normativa eurounitaria sugli aiuti di Stato e problemi concorrenziali attuali e del prossimo futuro
Avv. Mario Todino
Jones Day

Avv. Emilio De Giorgi
Responsabile
Dipartimento Antitrust
Allen & Overy Studio Legale Associato

Avv. Piero Fattori
Responsabile
Dipartimento Concorrenza e Regolamentazione
Gianni & Origoni

Dott.ssa Ombretta Main*
Responsabile
Direzione Rating di Legalità
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Prof. Avv. Mariano Protto
Ordinario di Diritto Amministrativo
Università di Torino

Prof. Avv. Francesco Sciaudone
Managing Partner
Grimaldi Studio Legale – Grimaldi Alliance
Docente di Diritto della Concorrenza
Universitas Mercatorum

Avv. Mario Todino
Partner
Jones Day

Avv. Fabio Valerini
Professore a Contratto di Diritto Processuale Civile
Università di Roma Tor Vergata
Studio Legale Valerini

* In attesa di autorizzazione

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che si sono regolarmente collegati all’aula virtuale.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early Booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 5 gennaio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019