Placeholder address.
info@paradigma.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Percorso formativo – L’esperto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa

  • Percorso formativo di 55 ore strutturato secondo le linee guida contenute nel documento allegato al Decreto dirigenziale 28 settembre 2021

Evento in videoconferenza

28 ottobre 2021
29 ottobre 2021
5 novembre 2021
6 novembre 2021
12 novembre 2021
13 novembre 2021
15 novembre 2021

Contenuti dell’evento

Tra le novità introdotte dal D.L. n. 118/2021, la procedura di composizione negoziata della crisi d’impresa è sicuramente quella di potenziale, maggiore impatto.

All’interno di questa, concepita con la finalità di sostenere le imprese in crisi nella prospettiva di un risanamento aziendale, cruciale sarà l’attività svolta dall’esperto indipendente, che dovrà agevolare le trattative tra l’imprenditore, i creditori e gli eventuali altri soggetti interessati, così da individuare una possibile soluzione per il superamento dello stato di crisi (anche eventualmente ricorrendo al trasferimento dell’azienda o di suoi rami).

Alla procedura in questione potranno avere accesso tutte le realtà imprenditoriali iscritte al registro delle imprese, società agricole comprese, a prescindere dai relativi requisiti dimensionali.

L’art. 2 del D.L. prevede l’entrata in vigore dell’elenco degli esperti a decorrere dal 15 novembre prossimo. La tenuta dello stesso sarà a cura delle Camere di Commercio, cui i professionisti interessati dovranno presentare domanda di iscrizione comprovando il possesso dei necessari requisiti, professionali, esperenziali e formativi prescritti dall’art. 3 del D.L.

Il percorso formativo di Paradigma mira a fornire ai professionisti la formazione richiesta, con le sessioni formative concentrate in alcuni fine settimana (ad eccezione di qualche sessione prevista in giorni diversi) e con conclusione prevista il 15 novembre, così da far maturare nel più breve tempo possibile il possesso del requisito relativo alla formazione dell’esperto.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto a tutti i soggetti potenzialmente idonei, previa acquisizione della

formazione richiesta, all’iscrizione nell’elenco degli esperti, così come indicati dall’art. 3, comma 3, del D.L. n. 118/2021:

gli iscritti da almeno cinque anni all’albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili;

gli iscritti da almeno cinque anni all’albo degli avvocati che documentano di aver maturato precedenti esperienze nel campo della ristrutturazione aziendale e della crisi d’impresa;

gli iscritti da almeno cinque  anni all’albo dei consulenti del lavoro che documentano di avere  concorso,  almeno in tre casi, alla conclusione  di  accordi  di  ristrutturazione  dei debiti omologati o di accordi sottostanti  a  piani  attestati  o  di avere concorso  alla  presentazione  di  concordati  con  continuità aziendale omologati, nonché coloro che, pur non iscritti in albi  professionali,  documentano  di avere svolto funzioni di amministrazione, direzione  e  controllo  in imprese interessate da operazioni di  ristrutturazione  concluse  con piani di  risanamento  attestati,  accordi  di  ristrutturazione  dei debiti e concordati preventivi con continuità aziendale omologati, nei confronti delle quali non sia stata successivamente pronunciata sentenza dichiarativa di fallimento o sentenza di accertamento dello stato di insolvenza.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo del percorso formativo è quello di erogare ai potenziali interessati i contenuti didattici previsti dal documento allegato al Decreto dirigenziale 28 settembre 2021, con l’apporto di autorevoli docenti, provvisti dei requisiti prescritti per i singoli ambiti tematici.

Il contesto dell’intervento normativo: presupposti, finalità e obiettivi (4 ore)
La flessibilità dello strumento
La nuova figura dell’esperto come figura diversa da tutti gli altri profili professionali a vario titolo coinvolti nella crisi e la necessità di una nuova cultura dei rapporti tra i protagonisti economici
– finalità “macro” e obiettivi “micro”
– lo stato di difficoltà e quello di crisi
– la percorribilità del risanamento dell’impresa anche in caso di stato di insolvenza se reversibile
– che cosa si intende per risanamento dell’impresa, in via diretta ed in via indiretta tramite cessione dell’azienda
– analisi differenziale con gli altri strumenti (piano attestato, convenzione di moratoria, accordi di ristrutturazione e preaccordi)
Prof. Avv. Claudio Cecchella
Università di Pisa
Studio Legale Associato Cecchella Ciappi Santarnecchi
Prof. Avv. Maurizio Irrera
Università di Torino
Studio Irrera Avvocati Associati

Il sistema delle norme, con particolare riferimento a quelle relative all’intervento giudiziale (4 ore)
Articoli da 3 a 19 D.L. n. 118/2021 (con solo cenni alle parti direttamente investite dalle successive partizioni), e con focus su:
– rinegoziazione e principi sui contratti
– contenuto delle misure cautelari e protettive
– descrizione dei procedimenti previsti dal DL (cautelare e camerale)
Avv. Fabio Valerini
Studio Legale Valerini
Università di Roma Tor Vergata

La domanda e la relativa documentazione disponibile nella piattaforma (3 ore)
La piattaforma
Il contenuto della domanda
La documentazione allegata
La lettura della centrale rischi
La lettura e le peculiarità delle certificazioni fiscali
Dott. Giulio Andreani
PwC TLS Avvocati e Commercialisti – Fiscalità della Crisi d’Impresa

La sostenibilità del debito ed il test pratico per la verifica della ragionevole percorribilità del risanamento (5 ore)
Finalità del test e logiche sottostanti
La sostenibilità del debito nel caso della continuità diretta ed in quello della continuità indiretta
La conduzione del test:
●l’andamento corrente e quello prospettico normalizzato
●le conseguenze della pandemia (conseguenze reversibili, conseguenze che comportano un cambiamento strutturale della domanda, conseguenze che determinano il cambiamento del modello di business, esempi concreti)
●il caso dell’impresa in equilibrio economico
●il caso dell’impresa in disequilibrio economico
La costruzione del rapporto tra il debito che deve essere ristrutturato e i flussi annui al servizio del debito, modalità di calcolo
Lettura del risultato in funzione del grado di difficoltà del percorso
Esame dei casi in cui non sussistono concrete possibilità di risanamento e la conseguente relazione dell’esperto
Dott. Giulio Andreani
PwC TLS Avvocati e Commercialisti – Fiscalità della Crisi d’Impresa

La redazione di un piano di risanamento (5 ore)
Il piano come ‘processo’
Le indicazioni contenute nella check-list
Come condurre sulla base della check-list la disamina del piano
Avvertenze per specifici settori di attività
Possibili specificità del piano in caso di imprese sotto-soglia e piccole imprese; contenuto del piano o dei piani in presenza di un gruppo di imprese
Casi pratici ed esempi di modelli di piano
Prof. Alberto Tron
Studio Mottura Tron – Dottori Commercialisti Associati
Università Bocconi di Milano

Il protocollo di conduzione della composizione negoziata (7 ore)
Il ruolo dell’esperto quale delineato dal protocollo: l’esame dei singoli paragrafi
Il ruolo dell’esperto nel corso delle trattative: in particolare, l’individuazione delle parti interessate
La gestione dell’impresa nel corso della composizione negoziata
Il dissenso dell’esperto rispetto agli atti di straordinaria amministrazione e ai pagamenti non coerenti con le trattative
Il ruolo dell’esperto nella rinegoziazione dei contratti e nel giudizio di rideterminazione del contenuto del contratto
Il ruolo dell’esperto nei giudizi autorizzativi
Il ruolo dell’esperto nel processo autorizzativo per la deroga del secondo comma dell’art. 2560
Il ruolo dell’esperto nel giudizio sulle misure protettive e cautelari
Le vicende circolatorie dell’azienda
Le tecniche di collocamento dell’azienda sul mercato, la selezione del cessionario; il ricorso alla piattaforma per la virtual data room e la raccolta delle proposte competitive in ambiente secretato
Il contenuto della relazione finale
I finanziamenti infragruppo e l’esclusione della postergazione, il ruolo dell’esperto
Il debito fiscale ed erariale: il ricorso all’art. 182-ter, l’istanza di cui al co. 4 dell’art. 14 ed il ruolo dell’esperto
Le misure premiali ed il ruolo dell’esperto con particolare riferimento al co. 5 dell’art. 14
L’assenza o il venir meno di concrete possibilità di risanamento dell’impresa, anche in via indiretta e la relazione dell’esperto
I gruppi di imprese: illustrazione dei requisiti di riconoscibilità del gruppo ai fini della composizione negoziata; incarico unitario; la pluralità di esperti e la decisione di prosecuzione con incarico unitario ovvero con conduzione congiunta della composizione negoziata nelle diverse imprese; l’estensione delle trattative ad altre imprese del gruppo in difficoltà; il coinvolgimento come parti interessate di altre imprese del gruppo non in difficoltà; l’esito
Avv. Ivan Libero Nocera
Studio Legale Weigmann
Università di Brescia

La gestione delle trattative con le parti interessate. Facilitazione della comunicazione e della composizione consensuale: il ruolo dell’esperto e le competenze (10 ore)

Fase della preparazione (2 ore)
L’individuazione delle parti astrattamente interessate
La fase del contatto individuale:
a) preparazione del colloquio e scelta delle modalità;
b) individuazione dei soggetti potenzialmente interessati, programmazione degli incontri, condivisione dell’agenda con le parti
La fase degli incontri bi- e multilaterali: a) quando, dove, come; b) modalità di gestione

Gestione delle trattative – I parte (3 ore)
Definizione dell’obiettivo
Il ruolo dell’esperto quale facilitatore e coordinatore tra tutti i soggetti interessati: come ispirare fiducia e autorevolezza
Ascolto, empowerment e tecniche di gestione dei colloqui
Dialogo strategico: le tecniche adeguate alla natura delle parti interessate
Analisi dei punti di forza e dei punti di debolezza
Esplorazione degli interessi di ciascuna parte e studio delle opzioni per una soluzione concordata di risanamento
Conoscenza e comprensione delle tecniche di negoziazione collaborativa multiparte ai fini della buona riuscita della facilitazione

Gestione delle trattative – II parte (3 ore)
Coaching relazionale in condizione di neutralità: favorire le condizioni per la creazione di un tavolo collaborativo
Creazione di maggior valore per tutte le parti interessate
Trasformare le relazioni: dal problema alle potenzialità di risanamento
Distorsioni cognitive e relazionali: come evitare e superare le impasse (bias)
La gestione degli interessi puramente pecuniari e di quelli di natura diversa
seconda sessione

Laboratorio sui casi e apprendimento delle tecniche (2 ore)
Presentazione di casi studio e divisione dei ruoli
Avvio della simulazione: elaborazione dell’agenda
Setting degli incontri singoli e/o di gruppo
Gestione della trattativa

Avv. Federico Ungaretti Dell’Immagine
Studio Legale Ungaretti
Università di Pisa
Avv. Rachele Gabellini
Studio Legale Gabellini & Associati

Avv. Fabio Valerini
Studio Legale Valerini
Università di Roma Tor Vergata

Nozioni sul quadro regolamentare delle esposizioni bancarie (4 ore)
IFRS 9, stageing e criteri di valutazione contabile dei crediti bancari
Segnalazioni in centrale dei rischi
Guidelines sul credito deteriorato; definizioni di NPE, nonché di sofferenze, UTP ed esposizioni sconfinate/scadute
Misure di concessione performing e non performing
Valutazione, monitoraggio e gestione dei crediti deteriorati
Definizione di default, calendar provisioning e relative conseguenze sulle politiche creditizie
L’impatto degli strumenti di risoluzione della crisi sull’erogazione del credito bancario
Casi pratici di interazione tra proposte del debitore e regolamentazione bancaria
Prof. Avv. Fabrizio Maimeri
Università Guglielmo Marconi di Roma
Studio Legale & Commerciale Maimeri Albano Ranalli

Nozioni in materia di rapporti di lavoro e di consultazioni delle parti sociali (4 ore)
Crisi di impresa e rapporti di lavoro: le possibili soluzioni
Le procedure di informazione e consultazione sindacale
Le relazioni sindacali nei luoghi di lavoro in relazione alle caratteristiche (in particolare: dimensionali e settoriali) dell’impresa e dell’interlocuzione con i pubblici poteri
Accordi sindacali e prevenzione della crisi d’impresa
L’intervento degli ammortizzatori sociali
Affitto e trasferimento d’azienda
L’appalto
L’inquadramento professionale del lavoratore
Retribuzione e tutela dei crediti di lavoro nel quadro della valutazione preliminare sullo stato del pagamento delle retribuzioni pregresse
Le conciliazioni in sede protetta
Le eccedenze di personale nel quadro della valutazione preliminare delle esigenze organizzative dell’impresa
Avv. Silvia Tozzoli
Legance Avvocati Associati

La stima della liquidazione del patrimonio (4 ore)
Le finalità della stima della liquidazione del patrimonio; quando e come renderla
La stima del valore di realizzo dell’azienda o di suoi rami
La stima del canone di affitto dell’azienda o di suoi rami
Dott. Giovanni Mottura
Studio Mottura Tron – Dottori Commercialisti Associati

L’esito dell’intervento dell’esperto e il contenuto della relazione finale: le soluzioni dell’articolo 11 (5 ore)
Le soluzioni idonee, il ruolo e le conclusioni dell’esperto, gli interventi successivi dell’imprenditore o il contratto di cui all’art. 11 co 1 lett. a), il parere motivato dell’esperto
●la convenzione di moratoria
●l’accordo di cui al co. 1 lett. c) e la sottoscrizione dell’esperto
●l’ADR di cui al co. 2, il contenuto nella relazione finale perché l’imprenditore possa fruire delle facilitazioni di cui al co. 2
●il concordato preventivo
●il concordato semplificato
Il contenuto della relazione finale nel caso in cui la soluzione sia già stata individuata, rispetto al caso in cui non lo sia
Avv. Alessandra Giovetti
Pedersoli e Associati Studio Legale

Dott. Giulio Andreani
Of Counsel
PwC TLS Avvocati e Commercialisti – Fiscalità della Crisi d’Impresa

Prof. Avv. Claudio Cecchella
Ordinario di Diritto Processuale Civile
Università di Pisa
Socio
Studio Legale Associato Cecchella Ciappi Santarnecchi

Avv. Rachele Gabellini
Studio Legale Gabellini & Associati

Avv. Alessandra Giovetti
Partner
Pedersoli e Associati Studio Legale

Prof. Avv. Maurizio Irrera
Ordinario di Diritto Commerciale
Università di Torino
Studio Irrera Avvocati Associati

Prof. Avv. Fabrizio Maimeri
Ordinario di Diritto dei Mercati Finanziari
Università Guglielmo Marconi di Roma
Già Componente
Arbitro Bancario Finanziario
Socio fondatore
Studio Legale & Commerciale Maimeri Albano Ranalli

Dott. Giovanni Mottura
Dottore Commercialista – Revisore Legale – Amministratore Giudiziario
Socio
Studio Mottura Tron – Dottori Commercialisti Associati

Avv. Ivan Libero Nocera
Senior Lawyer
Studio Legale Weigmann
Professore a Contratto di Diritto Civile
Università di Brescia
Abilitato alle funzioni di Professore di II Fascia – Settore Diritto Privato

Avv. Avv. Silvia Tozzoli
Partner
Legance Avvocati Associati

Prof. Alberto Tron
Incaricato di Finanza Aziendale
Università Bocconi di Milano
Incaricato di Ristrutturazione Finanziaria e Business Plan
Università di Torino
Dottore Commercialista – Revisore Legale – Pubblicista Economico
Socio
Studio Mottura Tron – Dottori Commercialisti Associati

Avv. Federico Ungaretti Dell’Immagine
Studio Legale Ungaretti
Professore a Contratto di Diritto Processuale Civile
Università di Pisa
Assegnista di ricerca in Diritto Processuale Civile
Università di Firenze

Avv. Fabio Valerini
Studio Legale Valerini
Docente a Contratto di Diritto Processuale Civile
Università di Roma Tor Vergata

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include la consegna del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a asorba@paradigma.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Paradigma (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@paradigma.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT14V0503401017000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà inviato al termine del percorso formativo ai partecipanti che si saranno regolarmente collegati all’aula virtuale in occasione di tutte le sessioni previste.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

È attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Trattandosi di un percorso formativo, tale termine è da intendersi riferito alla data di inizio dell’intero percorso, quindi saranno ammesse eventuali disdette solo se esercitate entro il 18 ottobre 2021. Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, anche in relazione a singoli moduli del percorso, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare le date dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@paradigma.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 3.500 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 19 ottobre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Paradigma offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@paradigma.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

Inizio
28 Ottobre ore 9:00
Fine
15 Novembre ore 18:00
ORARIO
09.00 – 13.00 14.00 – 18.00

INFO

Veronica Spiez
Telefono
011538686
Email
vspiez@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi